Il mio primo giorno in Abruzzo tra Vittorito, Cugnoli e Guardiagrele

0

Azienda Agricola Mariapaola WoNder Di Cato
Via Colle della Fonte, 14
Vittorito (Aq)

Agricola Lorenza Ludovico
Via Santa Maria Piano, 156
Vittorito (Aq)

Azienda Agricola Tiberio
Contrada La Vota, 3
Cugnoli (Pe)
www.tiberio.it

Vittorito ,un piccolo comune in provincia dell’Aquila, uno splendido borgo circondato dai monti Appennini Abruzzesi, situato nella parte nord della Valle Peligna.
L’invidiata posizione del borgo è un’ottima meta, direi privilegiata, per gli amanti della natura e del benessere e soprattutto di vino e buon cibo. Oggi Pasquale mi ha inviato delle foto a dir poco bellissime, del suo errare in questo luogo. Una particolarmente mi ha colpito ma mi riservo di parlarne più avanti, per ora diamo spazio a questo primo giorno a Vittorito, presso l’Azienda di Cato. Arrivi qui e ti trovi due ettari di un vigneto immersi nel silenzio e respiri un’aria incontaminata, pura.
Mariapaola di Cato, proprietaria dell’omonima azienda, per dedicarsi e appassionarsi a queste vigne, ha lasciato un lavoro sicuro per dare tutta se stessa a questa terra.

Come disse lei in un intervista: ”Ho abbracciato il mio destino perché la terra mi ha chiamato, non l’ho cercata io”.

Prima di lasciare la parola a Pasquale vorrei dire due parole riguardo a queste foto. La prima cosa che ho pensato nel leggere il nome è stato proprio il Gourmet errante… Anima Errante, un’anima che cammina senza posa. Poi piano piano, mentre scorrevo le parole, si è concretizzato un pensiero. Ciò che è scritto sul retro è perfetto, rispecchia in parte la persona che sei, il tuo essere, sono perfette.

A due minuti dall’azienda agricola di Cato, si trova l’azienda agricola Ludovico. In 1,5 ettari di vigneto è raccolto tutto l’amore, il lavoro e la passione per questa terra, di Enzo e Lorenza Ludovico proprietari dell’omonima azienda. Il racconto di questa visita è compito di Pasquale, perché lui ha vissuto in prima persona e intensamente questa giornata.

Questa visita l’ho organizzata, insistendo,  per stare insieme a tutte e due e visto il risultato ne sono stato strafelice.
Vini che ci hanno messo d’accordo e ci hanno accompagnato per delle ore molto belle. Uno stuzzicare di notevole piacere. Grazie per le piante dell’aglio sott’olio, eccellenze rare.
Se poi mi apri un vino dolce e io ti ho portato i tozzetti di Alessi di Cori (Lt), la zuppetta viene da sola ,è di dovere, è di piacere.

Questo è il mio dire su Ludovico: Una batteria divertente e convincente. Il tre,ma bianco 2019, vino da macerazione giusta e piacevole, non invadente, si lascia bere come inizio della batteria. Suffonte cerasuolo rosato 2018, un vino che mette d’accordo tutti, mi piace aspettare un anno i rosati così ben fatti. Suffonte Montepulciano d’Abruzzo 2018, pronto oggi e lo sarà per ancora quanto tempo… peccato, anzi bene per Lorenza che è finito.

Questo è il mio dire si a Di Cato: Da questa batteria non posso non essere felice dell’Anima Errante, in particolare dell’annata 2017, un vino che in quella frase scritta sull’etichetta, di Nietzsche, mi rappresenta. I vini di Mariapaola mi piacciono sempre, a volte hanno qualche piccolo difetto, ma ci sento la sua anima, la sua volontà, la sua determinazione a fare sempre meglio. Adesso da quest’anno è arrivata la cantina nuova, più spazio, più tutto, ci scommetterei qualsiasi cifra… aspettatevi delle cose belle, buone… ottime.

Questo è il mio giudizio per entrambi: “Le cantine piccole da cui nascono vini interessanti. Vini fatti da vignaioli veri, senza se e senza ma, vini che arrivano dalla terra da cui nascono e mantengono un carattere schietto e vero. “
Per ciò che è stato ogni volta che ho incontrato i vostri vini, per quello che è stato oggi, ecco a donarvi con grande piacere l’adesivo del Gourmet Errante come aziende da me consigliate.

Da Vittorito ci spostiamo a Cugnoli per la visita a Tiberio. I vini di Tiberio, in particolare il loro pecorino è sempre tra i miei preferiti quando lo trovo al ristorante, eccomi, con piacere, a incontrare Cristiana Tiberio.

Una lezione di viticoltura sul territorio, sulle uve, sui vini abruzzesi e in particolare sui suoi vini. Ricevuta in maniera elegantissima. Grazie per una visita molto interessante. Felice io di scegliere i tuoi vini quando li incontro nelle liste dei ristoranti.
Per la qualità che ho sempre riscontrato nei vini tuoi e di tuo fratello, ecco con grande piacere a donarti il mio stemma come azienda consigliata dal Gourmet errante.
Io sono innamorato del tuo pecorino, sarà per questo che anche oggi mi è risultato il migliore. Subito a ruota gli altri tre, per una degustazione di livello alto.

La giornata finisce alla grande con la mia prima volta alla pizzeria “La Sorgente” a Guardiagrele (Ch). Valentina Di Camillo dei Fauri ci aspetta e questa l’ho già raccontata qui.

L’Abruzzo non tradisce mai, è un mio motto da sempre e il primo giorno lo ha confermato alla grande.

Pasquale Pace e Valeria B.

Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi