I 3 antipasti per l’anno ’15 del Gourmet Errante

0

S’Apposentu a Casa Puddu

Vico Cagliari, 3

Siddi (Vs)

www.sapposentu.it

 

Noor Restaurant

C/ Pablo Ruiz Picasso, 6

Cordoba (Spagna)

www.noorrestaurant.es

 

Romolo al Porto

Via Porto Innocenziano, 19

Anzio (Rm)

www.romoloalporto.it

 

Dopo i tre spumanti, giustamente i miei tre antipasti dell’anno.

  1. Gelato di cipolle del Campidano con ricciola di fondale affumicato in casa e prosciutto croccante. Il gelato è fantastico, non è la prima volta che lo mangio e mi piace tantissimo. Mangiato in due volte diverse che sono stato a cena da Roberto Petza, una certezza la prima volta, ne avevo sentito parlare, ne sono rimasto affascinato. La cena era a buffet e se non ricordo male ne mangiai 5. La conferma la seconda volta, sarebbe stato da bis,  piatto fatto tornare pulitissimo. Penso che ogni volta che verrò da te nel telefonarti te lo chiederò. Un grande antipasto davvero.

 

  1. Le Strade della Mozzarella 2015, secondo giorno. Si corre per un po’ di internazionalità, sul palco Paco Morales del ristorante Noor a Cordoba. Il primo piatto, un antipasto, verdure e dadini di mozzarella, tutto freddo, un piatto strano che mi lascia un po’ perplesso. Poi lui ne prepara altri due, lasciandoli sul tavolo di preparazione, sembrano davvero interessanti, tutti vanno via, io ho troppa voglia di sentire quello con le alici, così chiedo alla moderatrice se è il caso di sciuparlo, lei dice quello che volevo io: mangiamolo insieme. Ed eccolo uno dei miei antipasti più buoni per l’anno 2015. Io, non ricordando tutto, l’ho chiamato semplicemente: Alici del Cantabrico e Mozzarella. Le alici erano spettacolari, la mozzarella di bufala si sa, poi pasta di olive, olio, altre cose che non ricordo, ma ricordo lo spettacolo nel palato, una goduria. Mi è piaciuto tantissimo, bravo davvero. Chissà che un giorno il mio errare non mi porti da te Paco Morales.

 

  1. Il terzo antipasto è estrapolato dal mio pranzo dell’anno, da Romolo al Porto. E’ l’’inizio di un pranzo “OTTIMO”. L’inizio è una casetta di polistirolo piena di scampi crudi. Walter ci dice: Mi dispiace Giovanni, oggi niente “gobbetti”, in compenso beccatevi questi scampi, io a questi non ci devo fare nulla, ve li dovete solo “magnà”, hanno un difetto però, se non vi sbrigate se ne tornano al mare tanto so’ freschi da sembrare vivi. Il lancio degli scampi sul tavolo dalle mani di Walter resterà negli annali del mio errare, spero che si ripeta ciò prima o poi, ma io lo so che accadrà ancora, ci ho mandato diverse persone quest’anno dicendogli: Chiama Walter, lui ti dirà mettiti seduto e godi. Così è da Romolo al Porto, la vera “magnata” di pesce è qui che si fa. La bontà, la freschezza di questi scampi è stata perfetta. Descriverli? Solo assaporandoli si può apprezzare quello che ti può dare il mare. A prodotti così un cuoco non deve farci nulla, ma è bravo a sceglierli e farteli godere, non è facile, quindi complimenti a tutto lo staff di Romolo al Porto.

 

Non ho mai difficoltà a scegliere gli antipasti, sono tra le mie cose preferite da un menù, a volte li prendo anche per secondo. Questi tre sono stati i miei preferiti quest’anno.  

 

 

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi