Guida Vitae 2021 a cura dell’Associazione Italiana Sommelier, i vini premiati per la Puglia con un mio piccolo commento vino per vino

0

Associazione Italiana Sommelier
Presentazione Guida Vitae 2021
I vini premiati per la Puglia    

Sabato 5 dicembre 2020
In diretta streaming dalle 11,00 alle 13,00

www.aisitalia.it
www.ilgourmeterrante.it
www.codivin.com
www.cantinaconforme.it
www.vinointorno.it

Mentre scrivo ripenso alle splendide giornate di Milano degli anni passati e alle due bellissime giornate di Roma dell’anno scorso alla Nuvola di Fuskas.
Sono state le giornate in cui si presentava la guida dell’Associazione Italiana Sommelier, dove c’era la premiazioni delle 4 Viti e poi la fantastica degustazione.
Quest’anno non ci sarà nulla di tutto questo.
Ci sarà una presentazione virtuale per la presentazione della Guida Vitae 2021, sabato 5 dicembre 2020. Dalle 11 alle 13 l’Associazione Italiana Sommelier annuncerà i nomi dei ventidue produttori, uno per regione, insigniti del prestigioso Tastevin AIS tutto in diretta streaming.
Queste sono le cifre della nuova guida: Sono 2014 le aziende recensite nell’edizione cartacea di Vitae 2021. 694 vini hanno ricevuto le quattro Viti, il massimo punteggio. 169 quelli premiati per avere espresso un esemplare rapporto qualità – prezzo di vendita, mentre 114 vini possono fregiarsi della freccia di Cupido, il simbolo che identifica gli assaggi capaci di emozionare fin dal primo sorso.”

Io commenterò i vini uno per uno di ogni regione, con molto dispiacere perché mi mancherà tantissimo la degustazione. Continuo con la Puglia.

Puglia:

CASTEL DEL MONTE AGLIANICO BOCCA DI LUPO 2016 – Tormaresca (non lo conosco)

CASTEL DEL MONTE NERO DI TROIA 0,618 RISERVA 2012 – Santa Lucia (non lo conosco)

CASTEL DEL MONTE NERO DI TROIA PUER APULIAE RISERVA 2015 – Rivera (ne saprete sicuramente più di me)

D’ARAPRÌ BRUT GRAN CUVÉE XXI SECOLO 2014 – D’Araprì  (spumanti degni di attenzione in ogni dove si trovino)

DICIOTTO 2018 – Schola Sarmenti (mi aspetto sempre qualcosa di più)

ES 2018 – Gianfranco Fino (questa è la mia Puglia)

FIVE ROSES 76° ANNIVERSARIO 2019 – Leone de Castris (un classico)

GIOIA DEL COLLE PRIMITIVO MURO SANT’ANGELO CONTRADA BARBATTO 2017 – Tenute Chiaromonte (sicuramente ne saprete più di me)

GIOIA DEL COLLE PRIMITIVO POLVANERA 17 2017 – Polvanera (quest’annata non l’ho degustata)

LUMINOSÌA 2019 – Candido (non lo conosco)

MAZZÌ 2018 – Rosa del Golfo (uno dei miei rosati preferiti… a dieci che mi piacciono non ci arrivo)

MOSCATO SECCO MACCONE 2019 – Donato Angiuli (non lo conosco)

NEGROAMARO ROSATO ROHESIA 2019 – Cantele (questo vino di Cantele non lo conosco)

NERO 2017 – Conti Zecca (ha l’abbonamento)

ORFEO 2018 – Paolo Leo (ha l’abbonamento)

PATRIGLIONE 2015 – Cosimo Taurino (quest’annata non l’ho degustata)

PRIMITIVO DI MANDURIA COLLEZIONE PRIVATA COSIMO VARVAGLIONE 2017 – Varvaglione Vigne & Vini (non lo conosco)

PRIMITIVO DI MANDURIA RACCONTAMI 2018 – Vespa Vignaioli per Passione (le marmellate le lascio ad altri)

PRIMITIVO DI MANDURIA SESSANTANNI 2016 – San Marzano Vini (sicuramente ne saprete più di me)

PRIMITIVO OLD VINES 2017 – Morella (sarà la mia azienda dell’anno 2020 per il sud Italia)

PRIORIS 2016 – Masseria Cicella (non lo conosco)

SALICE SALENTINO ROSSO MOROS RISERVA 2017 – Tenute Eméra (non lo conosco)

Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi