Bibenda 2021, la guida della Fondazione Italiana Sommelier, i 5 grappoli per l’Umbria con un mio piccolo commento vino per vino

0

Bibenda 2021  
5 Grappoli per il Umbria
La Guida della 

Fondazione Italiana Sommelier 
Via Alberto Cadlolo, 101
Roma
www.bibenda.it
www.ilgourmeterrante.it
www.codivin.com
www.cantinaconforme.it
www.vinointorno.it

Lanno scorso quando scrivevo dei 5 Grappoli di Bibenda, facevo il conto alla rovescia dei giorni che mancavano al grande evento della cena organizzata dalla Fondazione Italiana Sommelier, dedicava ai produttori che da ogni parte dItalia arrivano per ritirare lambito premio.
Quest
anno purtroppo non ci sarà, mi mancherà una delle cose più belle che si fanno nel mondo del vino, per questo non mancheranno mai i miei più grandi complimenti a chi organizza tutto ciò.
Anche quest
anno, sono stati resi noti i circa 650 cinque grappoli del 2021 per la guida Bibenda a cura della Fondazione Italiana Sommelier.
Come ogni anno, eccomi a pubblicare i vini premiati regione per regione  con un mio piccolo commento per ogni vino, se li conosco e se sono degni di nota… continuo con l
Umbria. Ma il Brecciaro 2018 di Leonardo Bussoletti non vi è arrivato? O si sono rotte le bottiglie o non so spiegarmi il perché non è in questo elenco.

Eccoli.

Umbria – Cinque Grappoli 18

ANTONELLI SAN MARCO Montefalco Sagrantino Chiusa di Pannone 2015 (un ottimo Sagrantino)

ARNALDO CAPRAI Montefalco Sagrantino Collepiano 2016 (ha l’abbonamento)
Montefalco Sagrantino Valdimaggio 2016 (non lo conosco)

BARBERANI Orvieto Classico Superiore Luigi e Giovanna 2017 (mi piace sempre questo vino)

CASTELLO DELLA SALA Cervaro della Sala 2018 (se avessi i soldi ogni anno ne comprerei una cassa)
Muffato della Sala 2016 (non è affatto male)

CASTELLO MONTE VIBIANO Vigna Luisa 2017 (non lo conosco)

DECUGNANO DEI BARBI Il Rosso, ovvero A.D. 1212 (questo non l’ho degustato)

LA PALAZZOLA Riesling Brut 2016 (da Stefano Grilli sempre spumanti interessanti)
Brut Rosé 2015 (da Stefano Grilli sempre spumanti interessanti)

LUNGAROTTI Torgiano Rosso Riserva Vigna Monticchio 2016 (un monumento del vino umbro e italiano)

MADREVITE Trasimeno Gamay C’Osa 2018 (di lui preferisco altri vini, interessante anche lui)

PALAZZONE Musco 2017 (un vino fatto con la passione)

ROMANELLI Montefalco Sagrantino Medeo 2016 (non lo conosco)

TABARRINI Montefalco Sagrantino Campo alla Cerqua 2016 (da Tabarrini dove becchi, becchi ottimamente)

TENUTA BELLAFONTE Montefalco Sagrantino Collenottolo 2016 (non è male)

TENUTA LAMBORGHINI Campoleone 2017 (ha l’abbonamento)

ZANCHI Vignavecchia 2015 (sempre bello e buono leggere questo vino e questa azienda in questi elenchi)

Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi