Spumanti e antipasti dell’anno 2014.

0

Ilario Vinciguerra Restaurant

Via Roma, 1 –  ingresso auto in Via Tenconi, 3

21013 Gallarate (Va)

www.ilariovinciguerra.it

Enrico Serafino

C.so Asti, 5

12043 Canale (Cn)

www.enricoserafino.it

Il terzo accoppiamento antipasto – spumante dell’anno è immaginario. Il piatto è stato realizzato da Ilario Vinciguerra durante la manifestazione Le Strade della Mozzarella (www.lestradedellamozzarella.it), il suo nome è: L’Isola che non c’è. Il piatto che è in carta nel suo ristorante, consiste in una nuvola di zucchero filato con tanti piccoli prodotti attaccati a lui. Nell’occasione in omaggio alla manifestazione a Paestum, lo ha proposto con piccole sfere di latte di bufala, polvere di olive, capperi croccanti, canditi di pomodoro, alici sott’olio, pesto liofilizzato e olio extravergine. Già a vederlo il piatto affascina, alla messa in bocca tutti i piccoli prodotti escono con il loro sapore definito. Insomma ci si diverte, ci si appaga di tanto gusto e sapore. Un piatto bello, buono, il tutto lo ha fatto diventare uno dei tre miei antipasti dell’anno. L’abbinamento immaginario è con uno spumante che mi piace da sempre, quest’anno il 2008 l’ho trovato superbo. Lo spumante prodotto da Enrico Serafino è: Alta Langa DOC – Zero dosaggio Metodo Classico, Sboccatura Tardiva Cantina Maestra 2008. Ottenuto da uve Pinot Nero 85% e Chardonnay 15%, esce dopo 60 mesi sui lieviti. Quest’annata l’ho bevuta la prima volta durante la degustazione dei Tre Bicchieri della Guida Vini d’Italia 2015 del Gambero Rosso. Ci sono andato diverse volte a degustarlo, ogni volta mi ridava l’energia per ricominciare. Il suo profumo mi avvolgeva il naso, mi faceva allontanare da tutto e da tutti, per apprezzarlo sempre di più. Poi nel proseguimento dell’anno l’ho bevuto altre volte e ho avuto anche il piacere di averlo in una degustazione nel mio paese, in una serata molto piacevole anche grazie a lui. Per tutto ciò e per i ricordi degli anni passati in cui lo stesso mi era piaciuto, quest’anno lo metto tra i miei tre spumanti dell’anno. Mi chiedo: :e uno Champagne?”. Mi dispiace, ne ho bevuti tanti buoni, ottimi ma nessuno mi ha ricordato momenti così belli come i tre spumanti che invece ho scelto.

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi