Slow Wine Guida 2019 I Vini Slow, i Grandi Vini e i Vini Quotidiani per il Piemonte con un mio piccolo commento

0

Slow Wine Guida 2019
I Vini Slow, i Grandi Vini e i Vini Quotidiani per il Piemonte
13 Ottobre 2018
Terme del Tettuccio
Montecatini Terme (Pt)
www.slowfood.it/slowine/

Lo Slow Wine inizia a presentare, regione per regione, le aziende premiate con i vini slow, con i grandi vini e i vini quotidiani per la guida 2019, fino ad arrivare alla grande degustazione di Montecatini  (qui il mio racconto dell’edizione passata).
Per saperne di più cliccate qui: La grandissima degustazione di Montecatini Terme (13 ottobre) si avvicina! Per non perderla clicca 
qui

Alla degustazione saranno presenti quasi o tutti i vini premiati, quasi o tutti i produttori premiati. Io metterò il commento alla regione e l’elenco dei premiati a opera della redazione dello Slow Wine.
Con molto piacere farò anche un mio piccolo commento, eccolo: Piemonte, i vini del Piemonte…quanto mi piacciono, Barolo, Barbaresco, Barbera, Grignolino, Dolcetto…aggiungerei qualche Freisa, questi i rossi; Timorasso, Arneis, Erbaluce, Gavi e per finire con qualche Moscato, dopo aver iniziato con ottimi spumanti. Quindi che dire? Nell’elenco ci sono tanti vini che mi piacciono e quindi non mi resta che affermare “Grande Piemonte”.

“Iniziamo spendendo qualche parola sul 2014 nelle Langhe. Da una parte, come già avevamo segnalato nella passata edizione della guida, si conferma l’ottimo livello dei Barbaresco, non pochi dei quali escono un anno dopo la data consentita dal disciplinare; a nostro parere un millesimo migliore del 2015, annata calda e dunque sempre difficile da interpretare per quanto riguarda il nebbiolo.

Dall’altra i Barolo, a causa di piogge e grandinate, denotano un andamento molto altalenante, con differenze anche  molto nette tra le zone in cui si raccoglie prima e quelle in cui la vendemmia avviene più tardi: un buon calore e la luce di metà settembre e ottobre hanno fatto la differenza. Molti produttori hanno rinunciato alle menzioni, e alcuni non hanno fatto neppure un Barolo.

Ci risollevano il morale i buoni risultati dei Roero 2016, un millesimo che per quanto riguarda il vitigno nebbiolo, anche alla luce degli assaggi da botte, promette grandi cose in tutto il Piemonte, da sud a nord. Non facile invece il 2017 per l’Arneis: calura e siccità hanno un po’ appiattito e omologato i vini.

Il Nord Piemonte ci è parso alquanto statico, faticano a emergere nomi e prodotti nuovi, mentre c’è fermento in Alta Langa – tanti gli investimenti in corso – e nel piccolo mondo (nei numeri) del Timorasso, in crescita per ettari vitati e visibilità. Infine, l’arido 2017 non ha nuociuto ai vari Dolcetto, buoni un po’ dappertutto (dannata grandine permettendo).”

Le etichette segnalate con un riconoscimento in Slow Wine 2019:

VINO SLOW

Barabba 2016, Iuli
Barbaresco 2015, Produttori del Barbaresco
Barbaresco Autin Bej 2015, Ca’ del Baio
Barbaresco Basarin 2015, Marco e Vittorio Adriano
Barbaresco Manzola 2014, Fiorenzo Nada
Barbaresco Montestefano 2014, Serafino Rivella
Barbaresco Rabajà 2015, Giuseppe Cortese
Barbaresco Roccalini Ris. 2013, Cascina Roccalini
Barbaresco San Stunet 2014, Piero Busso
Barbaresco Sorì Paitin 2015, Paitin
Barbaresco Valeirano 2015, Ada Nada
Barbera d’Asti La Villa 2017, Olim Bauda
Barolo 2014, Cascina Fontana
Barolo 2014, Réva
Barolo Bricco delle Viole 2014, 460 Casina Bric
Barolo Brunate 2014, Giuseppe Rinaldi
Barolo del Comune di Serralunga d’Alba 2014, Ferdinando Principiano
Barolo La Vetta 2014, Giulia Negri – Serradenari
Barolo Monvigliero 2014, Alessandria Fratelli
Barolo Sarmassa 2014, Giacomo Brezza & Figli
Barolo Villero 2014, Giacomo Fenocchio
Colli Tortonesi Barbera Sup. 2015, Oltretorrente
Colli Tortonesi Timorasso Cavallina 2016, Claudio Mariotto
Colli Tortonesi Timorasso Fausto 2016, Vigne Marina Coppi
Colli Tortonesi Timorasso Il Montino 2016, La Colombera
Derthona Costa del Vento 2016, Vigneti Massa
Dogliani 2017, Cascina Corte
Dogliani Papà Celso 2017, Marziano Abbona
Dogliani Sup. Sirì d’Jermu 2016, Pecchenino
Dogliani Vigne Dolci Rocca Ciglié 2017, San Fereolo
Dolcetto d’Alba Piano delli Perdoni 2016, Mossio Fratelli
Erbaluce di Caluso 13 Mesi 2016, Favaro – Le Chiusure
Gavi Vigna della Rovere Ris. 2016, La Mesma
Ghemme Anno Primo 2011, Antichi Vigneti di Cantalupo
Grignolino d’Asti Margherita Barbero 2017, Luigi Spertino
Langhe Pinot Nero 2016, Gian Luca Colombo – Segni di Langa
Langhe Rosso Dadelio 2016, Cascina San Lazzaro
Mimmo 2015, Le Piane
Nizza Le Nicchie 2015, La Gironda
Nizza Titòn 2015, L’Armangia
Roero 2016, Valfaccenda
Roero Arneis Le Rive del Bricco delle Ciliegie 2017, Giovanni Almondo
Roero Mombeltramo Ris. 2014, Malvirà
Roero Mompissano Ris. 2015, Cascina Ca’ Rossa
Roero Valdovato 2014, Cascina Fornace

GRANDE VINO

Alta Langa Blanc de Noir Pas Dosé For England 2014, Contratto
Barbaresco 2015. Gaja
Barbaresco Bernardot 2015, Bricco Rocche – Bricco Asili
Barbaresco Crichët Pajé 2010, Roagna
Barbaresco Gallina Ris. 2008, La Spinetta
Barbaresco Ovello 2014, Cantina del Pino
Barbaresco Ovello Vigna Loreto, Albino Rocca
Barbaresco Rabajà 2014, Bruno Rocca
Barbera d’Alba Bric du Luv 2016, Ca’ Viola
Barolo 2014, Bartolo Mascarello
Barolo 2014, Elio Grasso
Barolo Aeroplanservaj 2014, Domenico Clerico
Barolo Annunziata 2014, Brandini
Barolo Arborina 2014, Elio Altare
Barolo Bricco Boschis Vigna San Giuseppe Ris. 2012, Cavallotto Tenuta Bricco Boschis
Barolo Bricco delle Viole 2014, G.D. Vajra
Barolo Cannubi 2014, E. Pira & Figli – Chiara Boschis
Barolo Cerretta 2014, Giacomo Conterno
Barolo Falletto Vigna Le Rocche Ris. 2012, Bruno Giacosa
Barolo Fossati 2013, Borgogno & Figli
Barolo Ginestra Ris. 2010, Paolo Conterno
Barolo La Serra 2014, Poderi Marcarini
Barolo Lazzarito 2013, Casa E. di Mirafiore
Barolo Lazzarito Ris. 2012, Ettore Germano
Barolo Margheria 2014, Azelia
Barolo Monprivato 2013, Giuseppe Mascarello e Figlio
Barolo Monvigliero 2014, G.B. Burlotto
Barolo Mosconi Vigna Ped 2014, Conterno Fantino
Barolo Quarantaquattresima Annata 2014, Armando Parusso
Barolo Ravera 2014, Elvio Cogno
Barolo Sarmassa Vigna Merenda 2012, Scarzello
Barolo Serra 2014, Giovanni Rosso
Barolo Enío 2014, Brovia
Barolo Vigna Rionda 2014, Guido Porro
Barolo Vigna Rionda Ris. 2012, Massolino
Barolo Villero Ris. 2010, Vietti
Carema 2015, Produttori Nebbiolo di Carema
Gattinara Vigna Molsino 2014, Nervi
Lessona 2013, Proprietà Sperino

VINO QUOTIDIANO

Agricolae 2016, Crealto
Barbera d’Alba Mommiano 2017, Marco Porello
Barbera d’Alba Serra de’ Gatti 2017, Cascina Val del Prete
Barbera d’Asti 2016, Tenuta Garetto
Barbera d’Asti 2017, Cascina Castlet
Barbera d’Asti Ai Cruss 2016, Brema
Barbera d’Asti Amor Mio 2017, Antonio Bellicoso
Barbera d’Asti Asinoi 2017, Carussin
Barbera d’Asti Bosco Donne 2017, Gianni Doglia
Barbera d’Asti Tanguera 2016, Vada
Barbera d’Asti Sanbastian 2016, Dacapo
Barbera del Monferrato 2016, Luigi Tacchino
Diano d’Alba 2017, Le Cecche
Dogliani Sorì dij But 2017, Anna Maria Abbona
Dogliani Sup. Vigna dei Prey 2016, Francesco Boschis
Dolcetto d’Alba Du7 2017, Roberto Garbarino
Dolcetto di Diano d’Alba Sorì della Rivolia 2017, Renzo Castella
Erbaluce di Caluso Misobolo 2017, Cieck
Gavi 2017, Valditerra Vini
Gavi del Comune di Gavi 2017, La Smilla
Gavi del Comune di Gavi Etichetta Nera 2017, Il Poggio
Gavi del Comune di Gavi Vigne di San Martino 2017, Giordano Lombardo
Gavi del Comune di Tassarolo Il Castello 2017, Castello di Tassarolo
Gavi del Comune di Tassarolo Terrarossa 2017, La Zerba
Grignolino del Monferrato Casalese 2017, Oreste Buzio
Grignolino del Monferrato Casalese 2017, Tenuta Migliavacca
Grignolino del Monferrato Casalese .G 2017, Vicara
Grignolino del Monferrato Casalese Poggeto 2016, La Casaccia
Moscato D’Asti 2017, 499
Moscato D’Asti 2017, La Morandina
Pramartel 2016, Odilio Antoniotti
Roero Arneis 2017, Stefanino Morra

Pasquale Pace

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi