Osterie d’Italia Guida 2020 dello Slow Food… Piemonte e Liguria, la Valle d’Aosta non ha chiocciole

0

Osterie d’Italia Guida 2020
Slow Food Editore Le Chiocciole
Sussidiario del mangiar bere all’italiana
www.slowfood.it
www.ilgourmeterrante.it
www.codivin.com
www.cantinaconforme.it 
www.vinointorno.it

In attesa della presentazione ufficiale della guida Osterie d’Italia 2020, a cura dello Slow Food, che avverrà il 16 settembre 2019 al Piccolo Teatro di Milano e quindi dal 17 settembre in tutte le edicole, io non vedo l’ora di averla. Come sempre mi sarà compagna nel mio errare, anche se mi piace molto andare nei ristoranti stellati, sto facendo sempre più mio, il credo “EWWIWA LE TRATTORIE ITALIANE”. Qui spesso trovo la cucina di una volta, trovo il territorio, trovo la genuinità, trovo la convivialità, trovo rapporti veri.
Dalle notizie che si leggono sui social i locali visitati sono aumentati da 1617 a 1656. Le chiocciole passano da 279 a 268 (sempre troppe per me). Quest’anno prima di avere il comunicato stampa dello SlowFood pubblico le chiocciole regione per regione, mettendo un commento nelle osterie in cui sono stato bene. Inizio con il Piemonte e la Liguria:

PIEMONTE, l’anno scorso 26, quest’anno 24:

Alba, Osteria del Vicoletto
Alba, Osteria dell’Arco (Locale molto bello, mi aspettavo di più)
Bosco Marengo, Locanda dell’Olmo
Bra, Battaglino
Bra, Boccondivino
Calamandrana, Violetta (Persone squisite a gestire un locale di tradizioni vere)
Capriata d´Orba, Il Moro
Cartosio, Cacciatori
Cessole, Madonna della Neve
Cherasco, La Torre
Cissone, Locanda dell’Arco
Farigliano, La Speranza
Frassino Reis, Cibo Libero di Montagna
Marmora, Lou Pitavin
Monforte d´Alba, Repubblica di Perno
Monteu Roero, Cantina dei Cacciatori
Saluzzo, Corona di Ferro
Sambuco, Osteria della Pace
San Marzano Oliveto, Del Belbo da Bardon
Serravalle Langhe, La Coccinella
Sizzano, Impero
Torino, Antiche Sere
Torino, Consorzio (locale in cui andrei spesso se vivessi a Torino)
Valdieri, Locanda del Falco

A nota dico e vi domando, perché ancora no Scannabue?

LIGURIA, l’anno scorso 11, tre locali senza chiocciola, due le novità, le chiocciole scendono a 10:

Badalucco, Cian de Bià
Bordighera, Magiargè Vini e Cucina
Calizzano, Mse Tutta
Castelnuovo, Magra Armanda
Dolceacqua, A Viassa
Lavagna, Raieü
Luni, Da Fiorella (un locale in cui mi sono trovato molto bene, mangiando benissimo)
Mele, Baccicin du Caru
Ne, La Brinca (la famiglia Circella è una famiglia che fa di questo locale qualcosa in più dell’osteria, covo da vini naturali a manetta)
Rapallo, U Giancu

L’anno scorso avevo segnalato il ristorante Apricale da Delio ad Apricale (Im), non lo vedo nelle chiocciole, spero che almeno sia entrato in guida.

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi