Le verticali di Migrante a Olevano Romano.

0

Migrante Az. Agricola

Contrada Formale, s.n.c.

00035 Olevano Romano (Rm)

www.migrante.it

Le verticali sono una gran cosa…..Farne una con i vini di un produttori del mio paese lo è ancora di più. Questa è stata la prima dell’Azienda Migrante e si è svolta in forma molto privata tra le mura di casa. Essa è stata proposta per tre vini, Terre Olibane, Consilium e Sigillum con le bottiglie coperte e un intruso nel mezzo di ognuna. La degustazione è stata accompagnata da una cena veramente notevole che comprendeva un antipasto a buffet con formaggi e salumi di buona ricercatezza e qualità, dal Piemonte alla Calabria, dalla Sardegna al Lazio. Il primo piatto erano le fettuccine fatte in casa con uova verdi di gallina Aurucana, farina integrale di grano saraceno, farina di Kamut e curcuma, stese con semola di grano duro, condite con ragù in bianco di carni miste profumate all’alloro e al ginepro con scaglie di pecorino romano. Saranno state le uova verdi ma la pasta era tanta, saranno stati anche tanti gli assaggi, ma la pasta era davvero speciale ed è finita tutta. Ne frattempo si susseguivano le annate del Terre Olibani con il primo intruso: i Cesanesi non sfigurano, è un vino fatto bene da sempre ed è piaciuto più di tutti. Si passa al secondo un meraviglioso abbacchio selezionato dal consorzio laziale di tutela, cotto in maniera perfetta che è stato il giusto accompagno per le altre due verticali, Consilium e Sigillum. Gli intrusi questa volta si sono comportati in maniera strana, il primo è stato una delusione, il secondo, forse troppo giovane, non è stato capito. Tra la verdura cotta e le chiacchiere (tante) si arriva alla fine dove ognuno dei degustatori doveva attribuire un punteggio ad ogni singolo vino. Di seguito viene riportata la media dei valori attribuiti.

Terre Olibani, nove annate più l’intruso: il Chianti Rufina Montesodi Riserva 2010 dei Marchesi Frescobaldi (85)
2002 (84) sorpresa;
2003 … tappo
2004 … tappo
2005 (82)
2006 (83)
2007 (81)
2008 (85)
2009 (84)
2010 (86) fanne buon uso, è una bella sorpresa.

Consilium, quattro annate più l’intruso: Chateau La Blanque – Saint – Emilion Grand Cru 2007 (88)

2003 (90) Sorpresissima.

2008 (82)

2009 (83)
2010 (86) mea culpa, a questo vino do sempre 89 o 90, oggi è così.

Sigillum, otto annate più l’intruso: Masi – Brolo Campofiorin Oro 2002 (80 mah?)2003 (83)
2004 tappo
2005 (82)
2006 (83)
2007 (85)
2008 (83)
2009 (81)
2010 (83)

Soddisfatti del Cesanese di Migrante, alla fine del punteggi, per ragionare e accompagnare i formaggi si passa a due rossi italiani un Barolo di Marchesi di Barolo e a un grande vino: l’Amarone della Valpolocella 1997 di Quintarelli (ne ho sentiti di migliori di lui). Infine per finire un Cristall 2000 in uno stato perfetto. Ci lasciamo con la promessa di ripetere la verticale tra 5 anni mentre le bevute e la cena al più presto…..

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi