Il futuro del vino – Merano WineForum 2015

0

IL FUTURO DEL VINO THE FUTURE OF WINE

MeranoWine Forum

2015 5 – 6.11.2015

Hotel Therme Merano

Il cambiamento del clima e l’incidenza sulla qualità del vino Il cambiamento di clima con un progressivo aumento di temperatura pone soprattutto il viticoltore di fronte a nuove sfide da una parte la protezione dai possibili danni da surriscaldamento e da un ritardo della maturazione e dalla seconda parte anche al cambiamento della fertilità del suolo e di cicli alterati di diversi microorganismi. L’impatto del cambiamento climatico impone un graduale spostamento dei vigneti ad altitudini più elevate cambiando radicalmente le varie micro aree vitivinicole. Quali sono i provvedimenti che dovranno essere addottati da subito e quali sono i possibili scenari nei prossimi 30 – 50 anni in vista di scelte agronomiche e gestionali per mantenere un alto livello qualitativo delle produzioni? The future of the wine making in Europe and climate change Climate change and the continuing rise in temperature pose new challenges to wine makers. On one side they have to protect vineyards from the damage caused by overheating and from delayed maturation, on the other side they have to face the change in soil fertility and the altered cycles of various microorganisms. Because of the impact of climate change vineyards will have to be moved to higher altitudes, therefore radically changing the various micro-areas devoted to wine. What measures will wine makers need to take? What are the possible scenarios for the next 30-50 years concerning agronomic decisions and management to guarantee high quality production?

Giovedì / Thursday 5.11.2015 Hotel Terme Merano ore / h. 15.00 – 18.00 3 workshops aperti ad pubblico specializzato invitato a partecipare anche attivamente sulle seguenti tematiche 3 workshops open to a specialized audience, invited to take part to the discussion, about the following topics.

Workshop 1. In base agli studi attuali come si trasformeranno le zone vitivinicole soprattutto quelle Europee nei prossimi 30 – 80 anni di fronte al cambiamento climatico? How will wine areas change in Europe in the next 30-80 years because of climate change according to the most recent studies?

Workshop 2 Il cambiamento climatico causerà diverse nuove malattie nelle viti e ne diminuirà la qualità. Quali saranno i vitigni che subiranno maggiormente il cambiamento climatico e quali saranno i possibili nuovi vitigni garanti di una qualità superiore? Climate change will contribute to the rise of new vine diseases and at the same time will cause some to slowly disappear. What will be the most delicate vines and which new ones will guarantee superior quality? Will biodiversity be the trump card?

Workshop 3 Considerando le previsioni dei climatologi dei prossimi 30 anni alcune zone vitate tradizionalmente e considerate “vocate” si trasformeranno gradualmente in aree a clima sub-tropicale mentre altre oggi considerate “marginali” si trasformeranno in zone vocate. Come si dovrà orientare il produttore di fronte a queste previsioni? According to climatology research, some areas traditionally considered “suitable for wine making” will slowly turn into sub-tropical areas in the next 30 years, while some others, now considered marginal, will become suitable. How should wine makers tackle such forecasts?

PROGRAMMA h. 15.00 – 15.15 Introduzione Helmut Koecher, Presidente di Gourmet’s International

h. 15.15 – 16-30 PANEL 1 Considerando le previsioni dei climatologi dei prossimi 30 anni alcune zone vitate tradizionalmente e considerate “vocate” si trasformeranno gradualmente in aree a clima sub-tropicale mentre altre oggi considerate “marginali” si trasformeranno in zone vocate. Come si dovrà orientare il produttore di fronte a queste previsioni? Modera: Alberto Schieppati, direttore editoriale di Artù Magazine Intervengono Stefano Chioccioli, enologo Marco Fay, produttore Vini Fay Mario Pojer, produttore di Pojer&Sandri Adriano Zuppel, responsabile artistico e architettonico FARECANTINE ______________________________________________________________________________________

h. 16.30 – 17.30 PANEL 2 Il cambiamento climatico causerà diverse nuove malattie nelle viti e ne diminuirà la qualità. Quali saranno i vitigni che subiranno maggiormente il cambiamento climatico e quali saranno i possibili nuovi vitigni garanti di una qualità superiore? Modera: Alessandro Torcoli, Direttore Civiltà del bere Intervengono Gianni Menotti, agronomo ed enologo Giacomo Mojoli, opinionista e consulente sui temi dell’innovazione e della sostenibilità nel settore food and wine, consulente FARECANTINE Marco Caprai, produttore Arnaldo Caprai ______________________________________________________________________________________

h. 17.30 Speech in video conferenza dagli USA Lee Hannah, scienziato senior per la biologia del cambiamento climatico c/o Conservation International’s Betty and Gordon Moore Center for Science and Oceans. ______________________________________________________________________________________

h. 18.00 – 19.00 PANEL 3 In base agli studi attuali come si trasformeranno le zone vitivinicole soprattutto quelle Europee nei prossimi 30 – 80 anni di fronte al cambiamento climatico? Modera: Costanza Fregoni, responsabile di redazione di VQ Vino, Vite Qualità Intervengono Dott. Marco Mancini, Direttore Fondazione per il Clima e la Sostenibilità Daniele Izzo, climatologo, meteorologo, certificato ONAV Amabile Turcatel, marketing e sviluppo FARECANTINE Helmut Koecher, Presidente di Gourmet’s International Venerdì / Friday 6.11.2015 Hotel Terme Merano ore / h. 9.00 – 12.30 Presentazione lavori dei 3 workshop al pubblico – max 120 partecipanti Presentation of the results of the 3 workshop to the public – – max 120 participants Presentatore / announcer Giacomo Mojoli, opinionista e consulente sui temi dell’innovazione e della sostenibilità nel settore food and wine, consulente Farecantine.

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi