I faccini per il DoctorWine con 96/100 della Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2019

0

DoctorWine
Daniele Cernilli
Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2019
www.doctorwine.it
www.ilgourmeterrante.it
www.codivin.com 
www.cantinaconforme.it
www.vinointorno.it

Dopo la presentazione di Milano, dalle foto sui social, ho dedotto che è stato un gran successo, spero che il tutto si ripeta a Roma il 21 ottobre, evento a cui parteciperò con molto piacere. Io intanto continuo con i faccini dopo i due elenchi per i 95/100 eccomi a pubblicare l’elenco con i 96/100.

Una grande elenco, tanti di questi vini sono tra i miei favoriti… però con affetto e con simpatia… ve lo dico anche qui, siete troppo buoni. A presto a chi degusta spesso con me.
In questo elenco però c
è un vino, di un produttore che potrebbe essere il simbolo della naturalità di come si produce vino, lui lo seguo da sempre, quest’anno sta facendo un pienone di premi in ogni guida.
Un’ azienda che più naturale non si può, oggi lui lo ammette che i suoi vini prima avevano qualche difetto, oggi non è che abbia raggiunto il top, perché al meglio non c’è mai fine, ma siamo davvero a grandi livelli, mi piace quando mi dice: a Pasqua si cresce sempre. Io gli allungo il mio cinque e lui con quel bellissimo sorriso e con la sua manona mi passa il suo, e mi emoziona, nei suoi vini si sente l’uva, il sapore di quando si sta in vigna e l’uva è matura, lui è la “roccia” lui è 
Valter Mattoni. Ecco tanto per dire che il “naturale” grande ce ne è a iosa. Voi avete premiato Arshura 2015 di Valter Mattoni. Io alla fine dell’anno metterò il suo Rossobordò tra i miei tre vini rossi preferiti, per l’anno 2018.
Un altro grande piacere è vedere in questa lista il Mozzatta di La Visciola e l’Habemus di San Giovenale. Poi tanti vini ottimi in questo elenco, alcuni non li conosco e prima o poi sarà un piacere degustarli.
A domenica per la degustazione di Roma.

Di seguito il commento della redazione di DoctorWine e i faccini con 96/100:

“Saliamo di un punticino rispetto a ieri ed eccoci davanti ad altri 104 vini eccellenti, provenienti da tutta Italia.

Ci siamo lasciati alle spalle i vini da 95/100 per scoprire quelli che li battono di un punto. Un nonnulla, ma che crea quella piramide qualitativa che per noi di DoctorWine rappresenta la produzione di punta che sarà sul mercato nel corso del 2019.

Tutti vini veramente ottimi, che meritano di essere assaggiati almeno una volta per capire lo stato dell’arte della produzione vinicola italiana.

96/100

Aglianico del Vulture Don Anselmo 2015, Paternoster, Basilicata

Aglianico del Vulture Superiore Serpara 2013, Re Manfredi Terre degli Svevi, Basilicata

Aglianico del Vulture Titolo 2016, Elena Fucci, Basilicata

AA Cabernet Riserva 2015, Wassererhof, Alto Adige

AA Cabernet Sauvignon Lafòa 2015, Cantina Colterenzio / Kellerei Schreckbichl, Alto Adige

AA Gewürztraminer Kastelaz 2017, Elena Walch, Alto Adige

AA Gewürztraminer Nussbaumer 2016, Cantina Kellerei Tramin, Alto Adige

AA Müller Thurgau Feldmarschall von Fenner 2016, Tiefenbrunner, Alto Adige

AA Pinot Bianco Renaissance Riserva 2015, Gumphof, Alto Adige

AA Sauvignon Riserva 2016, Cantina Bolzano / Kellerei Bozen, Alto Adige

AA Terlano Nova Domus Riserva 2015, Cantina Terlano / Kellerei Terlan, Alto Adige

Amarone della Valpolicella 2013, Roccolo Grassi, Veneto

Amarone della Valpolicella Fieramonte Riserva 2011, Allegrini, Veneto

Anima di Arnione Limited Edition 2016, Campo alla Sughera, Toscana

Arshura 2015, Valter Mattoni, Marche

Artas 2016, Castello Monaci, Puglia

Barbaresco Asili Riserva 2013, Ca’ del Baio, Piemonte

Barbaresco Asili Vecchie Viti 2012, Roagna I Paglieri, Piemonte

Barbaresco Costa Russi 2015, Gaja, Piemonte

Barbaresco Pajorè 2015, Sottimano, Piemonte

Barbaresco Rabajà 2014, Bruno Giacosa, Piemonte

Barbera d’Alba Scarrone Vecchie Vigne 2016, Vietti, Piemonte

Bardolino SP 2015, Albino Piona, Veneto

Barolo 2014, Bartolo Mascarello, Piemonte

Barolo Bussia Riserva 2012, Giacomo Fenocchio, Piemonte

Barolo Bussia Riserva 7 Anni 2009, Pianpolvere Soprano, Piemonte

Barolo Cerequio 2011, Batasiolo, Piemonte

Barolo Cerretta 2014, Giacomo Conterno, Piemonte

Barolo Granbussia Riserva 2009, Aldo Conterno, Piemonte

Barolo Marasco Riserva 2012, Franco M. Martinetti, Piemonte

Barolo Monprivato 2013, Giuseppe Mascarello e Figlio, Piemonte

Barolo Riserva 2011, Borgogno, Piemonte

Bianco Kaplja 2014, Damijan Podversic, Friuli Venezia Giulia

Bolgheri Superiore Grattamacco 2015, Grattamacco, Toscana

Bolgheri Superiore Sondraia 2015, Poggio al Tesoro, Toscana

Brunello di Montalcino 1100 Millecento 2012, Castiglion del Bosco, Toscana

Brunello di Montalcino Riserva 2012, Argiano, Toscana

Brunello di Montalcino 2013, Cupano, Toscana

Brunello di Montalcino Giodo 2013, Podere Giodo, Toscana

Brunello di Montalcino Helichrysum 2013, San Polino, Toscana

Brunello di Montalcino Riserva 2012, Fattoi, Toscana

Brunello di Montalcino Riserva 2012, Fuligni, Toscana

Brunello di Montalcino Riserva 2012, Il Bosco di Grazia, Toscana

Brunello di Montalcino Riserva 2012, Siro Pacenti, Toscana

Brunello di Montalcino Vigna di Pianrosso Santa Caterina d’Oro Riserva 2012, Ciacci Piccolomini d’Aragona, Toscana

Carignano del Sulcis 6Mura Riserva 2015, Cantina Giba, Sardegna

Carmignano Trefiano Vittorio Contini Bonacossi Riserva 2015, Capezzana, Toscana

Castelli di Jesi Verdicchio Classico Riserva 2016, Bucci, Marche

Cesanese del Piglio Priore Mozzatta 2016, La Visciola, Lazio

Chianti Classico Gran Selezione 2015, Vallepicciola, Toscana

Chianti Classico Gran Selezione Il Solatio 2015, Castello di Albola, Toscana

Chianti Classico Gran Selezione San Marcellino 2013, Rocca di Montegrossi, Toscana

Chianti Classico Gran Selezione Vigneto di Sessina 2015, Dievole, Toscana

Chianti Classico Vigna Istine 2016, Istine, Toscana

Colli Piacentini Vin Santo di Vigoleno 2008, Lusignani, Emilia Romagna

Collio Malvasia 2017, Raccaro, Friuli Venezia Giulia

Collio Pinot Bianco 2017, Franco Toros, Friuli Venezia Giulia

Collio Sauvignon Riserva 2013, Russiz Superiore, Friuli Venezia Giulia

Collio Sauvignon Segre 2017, Castello di Spessa, Friuli Venezia Giulia

Conero Campo San Giorgio Riserva 2013, Umani Ronchi, Marche

Contea di Sclafani Valledolmo Catarratto Shiarà 2017, Castellucci Miano, Sicilia

Cuna 2015, Podere Santa Felicita, Toscana

Es 2016, Gianfranco Fino, Puglia

Esse 2015, Fattoria La Torre, Toscana

Etna Rosso Zottorinoto Riserva 2014, Cottanera, Sicilia

Fiano di Avellino Erminia Di Meo 2003, Di Meo, Campania

Flaccianello della Pieve 2015, Fontodi, Toscana

Fontalloro 2015, Fèlsina, Toscana

Franciacorta Pas Dosé Riserva 2008, Mosnel, Lombardia

FCO Merlot 2016, Le Due Terre, Friuli Venezia Giulia

Habemus 2016, San Giovenale, Lazio

Hurlo 2011, Garbole, Veneto

K’un 2015, Clara Marcelli, Marche

Kurni 2016, Oasi degli Angeli, Marche

Le Pergole Torte 2015, Montevertine, Toscana

Malvasia di Bosa Riserva 2013, G. Battista Columbu, Sardegna

Marsala Superiore Semisecco Aegusa Riserva 1994, Florio, Sicilia

Montepulciano d’Abruzzo La Botte di Gianni Riserva 2013, Masciarelli, Abruzzo

Nizza 2015, Olim Bauda, Piemonte

Nizza Dedicata a Veronelli 2015, Brema, Piemonte

Paleo 2015, Le Macchiole, Toscana

Poggio ai Chiari 2011, Colle Santa Mustiola, Toscana

Roero Bric Valdiana 2015, Giovanni Almondo, Piemonte

Romagna Albana Passito A.R Riserva 2014, Fattoria Zerbina, Emilia Romagna

Romagna Albana Passito Tregenda Riserva 2015, Villa Papiano, Emilia Romagna

Rosazzo Terre Alte 2016, Livio Felluga, Friuli Venezia Giulia

Sabbie di Sopra il Bosco 2016, Nanni Copè, Campania

Sforzato di Valtellina Sfursat 5 Stelle 2015, Nino Negri, Lombardia

Soave Classico Calvarino 45° Anniversario 2016, Pieropan, Veneto

Stella Flora 2015, Maria Pia Castelli, Marche

Taurasi Radici Riserva 2012, Mastroberardino, Campania

Taurasi Vigna Grande Cerzito Riserva 2012, Quintodecimo, Campania

Tignanello 2015, Antinori, Toscana

Torgiano Rubesco Vigna Monticchio Riserva 2013, Lungarotti, Umbria

Trentodoc Altemasi Graal Riserva 2011, Cavit, Trentino

Trentodoc Riserva Quore 2011, Letrari, Trentino

Valpolicella Superiore Vigneto di Monte Lodoletta 2012, Romano Dal Forno, Veneto

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Massaccio 2016, Fazi Battaglia, Marche

Vermentino di Sardegna Azzesu 2017, Ledda, Sardegna

Vermentino di Sardegna Camminera 2017, Audarya, Sardegna

Vernaccia di San Gimignano Campo alla Pieve 2016, Il Colombaio di Santa Chiara, Toscana

Vino Nobile di Montepulciano Il Nocio 2015, Boscarelli, Toscana

Vintage Tunina 2016, Jermann, Friuli Venezia Giulia

Vitovska Kamen 2016, Zidarich, Friuli Venezia Giulia

 

 

Per partecipare alla degustazione di Roma il 21 ottobre clicca qui: Presentazione Roma

 

 

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi