Guida Vitae 2021 a cura dell’Associazione Italiana Sommelier, i vini premiati per l’Umbria con un mio piccolo commento vino per vino

0

Associazione Italiana Sommelier
Presentazione Guida Vitae 2021
I vini premiati per l
Umbria
Sabato 5 dicembre 2020
In diretta streaming dalle 11,00 alle 13,00

www.aisitalia.it
www.ilgourmeterrante.it
www.codivin.com
www.cantinaconforme.it
www.vinointorno.it

Mentre scrivo ripenso alle splendide giornate di Milano degli anni passati e alle due bellissime giornate di Roma dell’anno scorso alla Nuvola di Fuskas.
Sono state le giornate in cui si presentava la guida dell’Associazione Italiana Sommelier, dove c’era la premiazioni delle 4 Viti e poi la fantastica degustazione.
Quest’anno non ci sarà nulla di tutto questo.
Ci sarà una presentazione virtuale per la presentazione della Guida Vitae 2021, sabato 5 dicembre 2020. Dalle 11 alle 13 l’Associazione Italiana Sommelier annuncerà i nomi dei ventidue produttori, uno per regione, insigniti del prestigioso Tastevin AIS tutto in diretta streaming.
Queste sono le cifre della nuova guida: Sono 2014 le aziende recensite nell’edizione cartacea di Vitae 2021. 694 vini hanno ricevuto le quattro Viti, il massimo punteggio. 169 quelli premiati per avere espresso un esemplare rapporto qualità – prezzo di vendita, mentre 114 vini possono fregiarsi della freccia di Cupido, il simbolo che identifica gli assaggi capaci di emozionare fin dal primo sorso.”

Io commenterò i vini uno per uno di ogni regione, con molto dispiacere perché mi mancherà tantissimo la degustazione. Continuo con l’Umbria.

Umbria:

A FORTIORI 2017 – Cantina La Spina (non lo conosco)

AMELIA VIN SANTO OCCHIO DI PERNICE 2013 – La Palazzola (fare vini dolci così è arte)

COLLI DEL TRASIMENO GAMAY DIVINA VILLA RISERVA 2017 – Duca della Corgna (non lo conosco)

COLLI PERUGINI ROSSO L’ARRINGATORE 2016 – Goretti (non lo conosco)

MAJOLO 2015 – Zanchi (aspettare un bianco così tanto tempo, porta pazienza e curiosità. Intrigante)

MARCILIANO 2017 – Famiglia Cotarella (quest’annata non la conosco)

MINGANNA 2018 – Villa Mongalli (non lo conosco)

MONTEFALCO ROSSO RUBIUM RISERVA 2017 – Terre de la Custodia (non lo conosco)

MONTEFALCO SAGRANTINO 2016 – Romanelli (non lo conosco)

MONTEFALCO SAGRANTINO CAMPO ALLA CERQUA 2016 – Tabarrini (un campione si aggira per Montefalco, lui è Giampaolo Tabarrini)

MONTEFALCO SAGRANTINO CARAPACE 2016 – Tenuta Castelbuono (non lo conosco)

MUFFATO DELLA SALA 2016 – Castello della Sala (se avessi i soldi ogni anno ne comprerei un cartone)

ORVIETO CLASSICO SUPERIORE LUIGI E GIOVANNA 2017 – Barberani (premiato da tutti, significherà qualcosa. Significa che è molto buono)

SPOLETO TREBBIANO SPOLETINO TREBIUM 2019 – Antonelli San Marco (una cantina che è stata premiata da tutte le guide con diversi vini, quindi? Sono bravi assai)

TORGIANO ROSSO RUBESCO VIGNA MONTICCHIO RISERVA 2016 – Lungarotti (un grandissimo classico che non tradisce mai)

Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi