Guida Vitae 2020 a cura dell’Associazione Italiana Sommelier, i vini premiati per la Liguria, il Friuli Venezia Giulia, l’Emilia e la Romagna con un mio piccolo commento vino per vino

0

Associazione Italiana Sommelier
Presentazione Guida
Vitae 2020 – Degustazione
Roma Convention La Nuvola
Viale Asia
Roma
www.aisitalia.it
www.ilgourmeterrante.it
www.codivin.com
www.cantinaconforme.it
www.vinointorno.it

La degustazione dell’Associazione Italiana Sommelier si è svolta a Roma, il Roma Convention La Nuvola ha ospitato per due giorni tutti i delegati regionali dell’AIS.
Dopo sei anni a Milano debbo dire grazie ad Angelica Mosetti e Francesco Guercilena per essersi battuti affinché ciò accadesse.
Un posto fantastico, circa 7000 mq di spazio sfruttato al meglio.
Nel primo giorno si sono assegnati i 22 Tastevin regionali con la degustazione dei 22 vini e degli ottimi piatti dei fratelli Serva del ristorante bistellato la Trota a Rivodutri (Ri).    

Il giorno dopo dalle 11,00 alle 19,00 c’è stata la degustazione dei circa 600 vini premiate con le 4 vitae, io mi sono dato da fare e ho degustato circa 160 vini. Durante la degustazione, per tutto il giorno ci ha allietato il palato l’ottimo panettone della pasticceria Dolcemascolo di Frosinone.
Dopo la lunga interruzione eccomi a mettere i vini premiati regione per regione con un mio piccolo commento e con le foto della degustazione dei vini degustati per regione.
Finisco con la Liguria, il Friuli Venezia Giulia, l’Emilia e la Romagna.

9  4 Vitae  per la Liguria:

ALTROVE – Walter De Battè (è sempre un piacere trovarlo e degustarlo)
BERETTE 2017 – La Ricolla (felice di trovare un tuo vino in questo elenco)
CINQUE TERRE LA TORRE 2017 – Albana La Torre (non lo conosco)
CINQUE TERRE SCIACCHETRÀ 2016 – A Scià (mi è piaciuto ASSAI)
COLLI DI LUNI VERMENTINO GIARDINO DEI VESCOVI 2017 – Giacomelli (loro sono bravi)
RIVIERA LIGURE DI PONENTE PIGATO BON IN DA BON 2018 – Bio Vio (azienda che mi piace tantissimo)
RIVIERA LIGURE DI PONENTE PIGATO SUPERIORE U BALETTA 2017 – Enrico Dario (non lo conosco)
ROSSESE DI DOLCEACQUA POSAÚ BIAMONTI 2017 – Maccario Dringenberg (leggi Maccario Dringenberg, pensi al Rossese e ti arriva tanta qualità e tanto piacere)
ROSSESE DI DOLCEACQUA SUPERIORE PINI DANTE 2017 – Poggi dell’Elmo (non lo conosco)

 40 4 Vitae per il Friuli Venezia Giulia:

BRAIDE ALTE 2017 – Livon (a Merano o degustato un ottimo Braide Alte)
CAPO MARTINO 2017 – Jermann (è tanto che non lo degusto)
CHARDONNAY LA BORA DI KANTE 2009 – Kante (lo vorrei risentire)
COLLI ORIENTALI DEL FRIULI PICOLIT 2015 – Livio Felluga (non lo conosco)
COLLI ORIENTALI DEL FRIULI PICOLIT 2014 – Sara & Sara (un Picolit secco che ha un perché)
COLLIO BIANCO COL DISÔRE 2016 – Russiz Superiore (non è affatto male)
COLLIO BIANCO STUDIO DI BIANCO 2017 – Borgo del Tiglio (non è niente male)
COLLIO BIANCO VECCHIE VIGNE 2015 – Roncús (tra i miei vini bianchi italiani preferiti)
COLLIO BIANCO VIGNE 2018 – Zuani (lo sono bravi e i loro vini mi piacciono)
COLLIO FRIULANO 2018 – Ronco Blanchis (non è niente male)
COLLIO FRIULANO 2018 – Schiopetto (mi piacciono i loro vini)
COLLIO FRIULANO RONCO DELLE CIME 2018 – Venica & Venica (aspettarlo è un dovere)
COLLIO FRIULANO SAN LORENZO 2017 – I Clivi (ne capirete sicuramente più di me)
COLLIO FRIULANO VALERIS 2018 – Muzic (non lo conosco)
COLLIO FRIULANO VIGNA DEL ROLAT 2018 – Raccaro (un mio vino del cuore)
COLLIO MALVASIA 2018 – Doro Princic (ne capirete sicuramente più di me)
COLLIO MALVASIA 2018 – Raccaro (non mi dispiace)
COLLIO PINOT BIANCO 2018 – Schiopetto (uno dei Pinot Bianco più buoni in Italia e non solo)
COLLIO PINOT BIANCO 2018 – Toros (un altro campione di Pinot Bianco)
COLLIO PINOT BIANCO SANTAROSA 2018 – Castello di Spessa (ne capirete sicuramente più di me)
COLLIO SAUVIGNON DE LA TOUR 2018 – Villa Russiz (a ricordo dei tempi che furono)
FRIULI COLLI ORIENTALI BIANCO POMÉDES 2017 – Scubla (mi piace da sempre questo vino)
FRIULI COLLI ORIENTALI FRIULANO RISERVA 2017 – Ronco Severo (è bravo Stefano Novello)
FRIULI COLLI ORIENTALI FRIULANO VIGNETO STORICO 2018 – Gigante (mi piace il Vigneto Storico)
FRIULI COLLI ORIENTALI PIGNOLO 2013 – Ermacora (non lo conosco)
FRIULI COLLI ORIENTALI ROSSO SACRISASSI 2017 – Le Due Terre (sempre ottimo il Sacrisassi rosso)
FRIULI COLLI ORIENTALI SAUVIGNON ZUC DI VOLPE 2018 – Volpe Pasini (ne capirete sicuramente più di me)
FRIULI COLLI ORIENTALI VERDUZZO FRIULANO PASSITO CRÀTIS 2016 – Scubla (è sempre un ottimo passito)
FRIULI GRAVE MERLOT VISTORTA 2013 – Vistorta (ne capirete sicuramente più di me)
FRIULI ISONZO BIANCO LATIMIS 2017 – Ronco del Gelso (non lo ricordo)
FRIULI ISONZO MALVASIA MELARIS 2017 – Murva – Renata Pizzulin (non lo conosco)
FRIULI ISONZO SAUVIGNON PIERE 2017 – Vie di Romans (siamo tornati ai dubbi di quale dei due Sauvignon di Vie di Romans si più buono… il li degusto entrambi perché mi piacciono)
FRIULI ISONZO SAUVIGNON VIERIS 2017 – Vie di Romans (siamo tornati ai dubbi di quale dei due Sauvignon di Vie di Romans si più buono… il li degusto entrambi perché mi piacciono)
LIS 2016 – Lis Neris (sempre un grande piacere degustare i vini di Lis Neris)
MALVASIA 2015 – Podversic  (il re delle macerazioni… adoro i suoi vini)
OGRADE 2017 – Škerk (la classe delle macerazioni, amo questo vino)
PITTARO TALENTO BRUT ETICHETTA ORO 2012 – Vigneti Pittaro (non lo conosco)
PRULKE 2017 – Zidarich (un assemblaggio che mi piace sempre)
ROSAZZO TERRE ALTE 2017 – Livio Felluga (non mi è dispiaciuto)
TAL LÙC 2012 – Lis Neris (sempre un ottimo vino diolce)

7 4 Vitae per l’Emilia:

COLLI BOLOGNESI BOLOGNA ROSSO RISERVA 2015 – Dalla Terra e dal Mestiere (non lo conosco)
COLLI BOLOGNESI CABERNET SAUVIGNON BONZARONE 2016 – Tenuta Bonzara (felice di trovarlo in questo elenco)
COLLI BOLOGNESI CABERNET SAUVIGNON SASSOBACCO 2016 – Floriano Cinti (non lo conosco)
COLLI BOLOGNESI RIESLING LE VAIE 2017 – Isola (ne capirete sicuramente più di me)
COLLI PIACENTINI CABERNET SAUVIGNON CORBEAU 2013 – Luretta (non lo conosco)
COLLI PIACENTINI MALVASIA PASSITO L’ANGELICO 2012 – La Tollara (non lo conosco)
LAMBRUSCO DI MODENA RADICE 2018 – Gianfranco Paltrinieri (forse sono io che non capisco)

13 4 Vitae per la Romagna:

ROMAGNA ALBANA PASSITO DOMUS AUREA 2017 – Ferrucci  (non lo conosco)
ROMAGNA ALBANA SECCO CODRONCHIO SPECIAL EDITION 2016 – Fattoria Monticino Rosso (non lo conosco)
ROMAGNA ALBANA SECCO FIORILE 2018 – Fondo San Giuseppe (non lo conosco)
ROMAGNA ALBANA SECCO SANTA LUSA 2017 – Ancarani (un albana niente male)
ROMAGNA ALBANA SECCO VITALBA 2018 – Tre Monti (come sopra)
ROMAGNA SANGIOVESE BERTINORO OMBROSO RISERVA 2016 – Giovanna Madonia (la regina dell’Albana mi stupisce con un gran buono sangiovese)
ROMAGNA SANGIOVESE BERTINORO P.HONORII RISERVA 2015 – Tenuta La Viola (mi piacciono i vini di questa azienda)
ROMAGNA SANGIOVESE MARZENO CADISOPRA PODERE CA’ DEL ROSSO RISERVA 2016 – Ca’ di Sopra (loro sono tanto bravi)
ROMAGNA SANGIOVESE MICHELANGIOLO RISERVA 2016 – Calonga (bevo questo vino da tanto tempo, felice di ritrovarlo in questo elenco)
ROMAGNA SANGIOVESE PREDAPPIO DI PREDAPPIO VIGNA DEL GENERALE RISERVA 2016 – Fattoria Nicolucci  (un grande classico)
ROMAGNA SANGIOVESE PREDAPPIO LE LUCCIOLE RISERVA 2016 – Chiara Condello (Le Lucciole illuminano l’ottima strada che porta Chiara Condello sempre più su)
RONCO DEI CILIEGI 2013 – Castelluccio (non lo conosco)
TRECENTO ANFORA 2015 – Villa Liverzano (non lo conosco)

Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi