Gambero Rosso presenta la nuova guida Roma 2018. I premiati

0

Gambero Rosso
Via Ottavio Gasparri 13/17
Roma (RM)
www.gamberorosso.it

In una Roma sempre più complicata, talmente piena di difetti da considerarla ormai spacciata ed irrecuperabile, c’è ancora chi resiste ed investe le proprie energie cantando “Quanto sei bella Roma”.
Questo è ciò che sta accadendo nella Capitale così come la vediamo oggi almeno dal punto di vista gastronomico, grazie al lavoro di alcuni dei migliori artigiani e di chef che hanno accettato con orgoglio questa importante sfida.
E la guida Roma del Gambero Rosso presentata il 26 giugno 2017, ne è testimone.
Partiamo da chi ha ospitato questo evento, l’Osteria di Birra del Borgo che si è guadagnata al debutto i Tre Boccali, unendo alle sue famose birre una cucina italiana di qualità, bio e di filiera, impreziosita dalla rinomatissima pizza di Bonci (che buona quella servita durante la presentazione!)
Ha trovato ulteriore slancio la cucina creativa, contemporanea, mediterranea e interculturale di Francesco Apreda dell’Imago dell’hotel Hassler che va ad aggiungersi alle Tre Forchette di Heinz Beck, Maurizio e Sandro Serva, Gianfranco Pascucci e Salvatore Tassa presenti in città e fuori le mura.
Tre Gamberi a Giovanni Milana e a Sora Maria e Arcangelo della “mia” Olevano Romano (ogni tanto scrivo pensando di essere Pasquale, cercate di capire…): nessuna novità ma una grande e affidabilissima conferma.
Tra i ristoranti premiati come miglior rapporto qualità prezzo merita una citazione il Tordomatto di Adriano Baldassarre, che ha guadagnato tre punti in più in un solo anno e che si aggiunge alle proposte dell’Osteria di Monteverde, Osteria Numero Sette, Osteria dell’orologio, Satricvm, con un punto in più in guida ed Essenza, ma cosa più importante il ristorante sale a 81 punti e quanto salirà ancora…

E poi le innovative realtà dinamiche in “salsa” bistrot del Caffè Propaganda che, con unʼofferta che spazia tra bar, cucina e cocktail, ha regalato alla città eterna le prime Tre Cocotte della sua storia.
Per non parlare poi del Mercato Centrale a Termini, con i suoi 1900 mq di spazio, 15 botteghe artigiane di altissima qualità con l’aggiunta, nella terrazza al piano superiore, della Tavola di Oliver Glowig, chef di grande esperienza che, proponendo piatti golosi, di valore e alla portata di tutti, si è guadagnato il premio novità dellʼanno.
Per ultimi, ma non per importanza, i premi speciali: consolidano la loro posizione il Sanlorenzo,  ma ancora più piacere fanno i due punti in più al ristorante di pesce per eccellenza a Roma, non ce ne è per nessuno e Antonello Colonna Resort, che si sono aggiudicati, rispettivamente, miglior servizio di sala e il miglior servizio di sala in albergo, cui si sono aggiunti quelli riservati alla miglior proposta di vini al bicchiere al ristorante Trattoria Epiro, ma cosa grande per loro sono i due punti in più, meritatissimi e al wine bar (Remigio).

Bioenomacelleria Novecentosedici, Prelibato, Artigiano Gamberoni e Il Pescatorio sono invece le botteghe dell’anno, mentre Coromandel, Osteria dellʼOrologio, Brusco e la Buona Pasta dal 1976 si sono guadagnate il premio Gruppo del gusto assegnato dall’Associazione Stampa Estera.
Chiudo segnalando i due itinerari del gusto suggeriti in apertura dalla guida Roma 2018, uno per godersi tutto il meglio dell’enogastronomia capitolina in 24 ore e uno dedicato al litorale del nord, da Fregene a Civitavecchia.

I PREMIATI

TRE FORCHETTE
La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri | Roma
La Trota | Rivodutri (RI)
Imàgo dell’Hotel Hassler | Roma
Le Colline Ciociare | Acuto (FR)
Pascucci al Porticciolo | Fiumicino (RM)

TRE GAMBERI
Sora Maria e Arcangelo | Olevano Romano (RM)

TRE BOTTIGLIE
Roscioli | Roma
Trimani | Roma
Del Gatto | Anzio (RM)

TRE BOCCALI
Open Baladin | Roma
L’Osteria di Birra del Borgo | Roma

TRE COCOTTE
Caffè Propaganda | Roma

PREMI SPECIALI

La novità dell’anno: La Tavola di Oliver Glowig | Roma

Miglior servizio di sala: Il Sanlorenzo | Roma

Miglior servizio di sala in albergo: Antonello Colonna Resort | Roma

BOTTEGHE DELL’ANNO
Bioenomacelleria Novecentosedici | Roma
Prelibato | Roma
Artigiano Gamberoni | Roma
Il Pescatorio | Roma

Proposta al bicchiere al ristorante: Trattoria Epiro | Roma

Proposta al bicchiere al wine bar: Remigio | Roma

QUALITA’/PREZZO
L’Osteria di Monteverde | Roma
Osteria Numero Sette | Roma
Tordomatto Roma | Roma
Osteria dell’Orologio | Fiumicino (Roma)
Satricvm | Latina
Essenza | Pontinia (LT)

Premi “Gruppo del gusto” – Associazione Stampa Estera in Italia

Bistrot: Coromandel | Roma

Ristoranti: L’Osteria dell’Orologio | Roma

Street Food: Brusco | Roma

Pasta fresca: La Buona Pasta dal 1976

Gianluca Ciotti e Pasquale Pace Il Gourmet Errante

Gianluca Ciotti

Romano di nascita, etrusco di adozione. Segni particolari: affamato.
Distratto, maldestro e sognatore, amo i viaggi, il cibo, la Roma, i mercati, il vino e la musica. L’ordine è del tutto casuale. Studi economici a parte, la mia vita è sempre ruotata attorno alla buona tavola e ai sapori genuini, tanto da decidere di farne un lavoro. Credo nel cibo come espressione della cultura di un popolo e come custode dell’identità di un territorio. Leggo spesso, scrivo abbastanza e cucino q.b., ma ho ampi margini di miglioramento.
Gianluca Ciotti
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi