DoctorWine le stelle e i premi speciali 2017

0

DoctorWine

Daniele Cernilli

Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2017

Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2017 di Daniele Cernilli

L’edizione 2017 della Guida Essenziale ai Vini d’Italia di Daniele Cernilli è pronta ed è stata presentata a Milano, la foto della guida, della pochette e del bicchiere è stata scattata a Milano da Annalisa Proserpio, il suo blog è pannalisablog.wordpress.com a Roma ancora dobbiamo aspettare, l’attesa vale la pena.

– domenica 23 ottobre a Roma, all’Hotel Parco dei Principi in Via G. Frescobaldi, 5

Prima sono stati i faccini, i vini che hanno raggiunto il punteggio da 95 a 99 centesimi (http://www.ilgourmeterrante.it/sito/le-faccine-del-doctorwine-nella-sua-guida-2017/) oggi sono le tre stelle e i premi speciali.

I produttori che quest’anno hanno il punteggio massimo delle tre stelle sono 90 in tutta Italia, con 4 nuovi ingressi rispetto all’edizione 2016. Grande l’entrata di Franco Toros. Nel leggere l’elenco, mi viene da pensare che ci sia la storia dell’Italia del vino. Con il tempo che ne esca qualcuna, o anche che resti, ma che si aggiungano aziende che negli ultimi anni sono cresciute assai. Dopo di questi c’è l’elenco degli undici premi speciali. I primi tre mi piacciono tanto.

Eccoli elencati tutti:

Allegrini, Veneto

Elio Altare, Piemonte

Antinori, Toscana

Antoniolo, Piemonte

Argiolas, Sardegna

Barone Ricasoli – Castello di Brolio, Toscana

Bellavista, Lombardia

Bertani, Veneto

Biondi Santi – Tenuta Il Greppo, Toscana

Borgogno, Piemonte

Brovia, Piemonte

Bucci, Marche

Ca’ del Bosco, Lombardia

Cantina San Michele Appiano, Alto Adige

Cantina Terlano / Terlan, Alto Adige

Cantine Ferrari, Trentino

Capezzana, Toscana (new entry)

Arnaldo Caprai, Umbria

Casanova di Neri, Toscana

Castel Juval Unterortl, Alto Adige

Castellare di Castellina, Toscana

Castello della Sala, Umbria

Castello di Ama, Toscana

Castello di Fonterutoli, Toscana

Castello di Monsanto, Toscana

Cerbaiona, Toscana

Còlpetrone, Umbria

Giacomo Conterno, Piemonte

Coppo, Piemonte

Cottanera, Sicilia

Cusumano, Sicilia

Romano Dal Forno, Veneto

Marco De Bartoli, Sicilia

Falesco, Lazio

Fattoria Zerbina, Emilia Romagna

Livio Felluga, Friuli Venezia Giulia

Gianfranco Fino, Puglia

Fontanafredda, Piemonte (new entry)

Fontodi, Toscana

Gabbas, Sardegna

Gaja, Piemonte

Gioacchino Garofoli, Marche

Bruno Giacosa, Piemonte

Elio Grasso, Piemonte

Gravner, Friuli Venezia Giulia

Il Pollenza, Marche

Illuminati, Abruzzo

Isole e Olena, Toscana

Jermann, Friuli Venezia Giulia

Köfererhof, Alto Adige

Lungarotti, Umbria

Bartolo Mascarello, Piemonte

Masciarelli, Abruzzo

Masi – Serego Alighieri, Veneto

Massolino, Piemonte

Mastroberardino, Campania

Miani, Friuli Venezia Giulia

Monsupello, Lombardia

Montevetrano, Campania

Muri-Gries, Alto Adige

Nino Negri, Lombardia

Oasi degli Angeli, Marche

Palari, Sicilia

Pieropan, Veneto

Pietracupa, Campania

Pio Cesare, Piemonte

Planeta, Sicilia

Poggio di Sotto, Toscana

Poliziano, Toscana

Produttori del Barbaresco, Piemonte

Querciabella, Toscana

Giuseppe Quintarelli, Veneto

Roagna I Paglieri, Piemonte

San Leonardo, Trentino

San Patrignano, Emilia Romagna

Luciano Sandrone, Piemonte

Schiopetto, Friuli Venezia Giulia

Tasca d’Almerita, Sicilia

Tenuta dell’Ornellaia, Toscana

Tenuta San Guido, Toscana

Tenuta Sette Ponti, Toscana

Franco Toros, Friuli Venezia Giulia (new entry)

Umani Ronchi, Marche

Valentini, Abruzzo

Venica & Venica, Friuli Venezia Giulia (new entry)

Vie di Romans, Friuli Venezia Giulia

Vietti, Piemonte

Roberto Voerzio, Piemonte

Volpe Pasini, Friuli Venezia Giulia

Elena Walch, Alto Adige

Ricapitolando:

Vino rosso dell’anno: Taurasi Riserva 2007, Perillo, Campania

Vino bianco dell’anno: Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Classico Villa Bucci 2013, Bucci, Marche

Vino vivace dell’anno: Trentodoc Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005, Cantine Ferrari, Trentino

Vino dolce dell’anno: Vecchio Samperi, Marco De Bartoli, Sicilia

Vino dal miglior rapporto qualità/prezzo: Tellus Syrah 2015, Falesco, Lazio

Premio qualità diffusa: Chianti Classico Gran Selezione Riserva Ducale Oro, Ruffino, Toscana

Azienda dell’anno: Cantina Terlano / Terlan, Alto Adige

Il produttore emergente: Vallepicciola, Toscana

Premio cooperazione: Cavit, Trentino

L’enologo dell’anno: Dottor Lorenzo Landi

Premio vitienologia compatibile: Professor Attilio Scienza

Pasquale Pace

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi