Cooking X Art 2014 a Roma.

0

Cooking X Art 2014

01, 02 e 03 Novembre 2014

Officine Farneto

Via Monti della Farnesina, 77

Roma

www.witaly.it

Quest’anno ho potuto partecipare solo un giorno al Cooking X Art, con mio grande rammarico. Roma era piena di eventi. Ho scelto il lunedì c’erano le finali dei giovani cuochi e pizzaioli emergenti, la premiazioni degli alberghi e dei ristoranti della Guida Touring Club Italiano, quindi amici ristoratori da salutare e, soprattutto, perché mio cugino Giovanni Milana doveva cucinare. Arrivo presto per dare modo a Giovanni e al suo staff di organizzare il banco di assaggio del Ristorante Sora Maria e Arcangelo. I piatti proposti sono due, un primo ed un secondo (antipasto). Il primo: Rigatoni “De Cecco” (obbligati dallo sponsor) con genovese di coda alla vaccinara, il secondo: Pallocche alla salsiccia di Monte San Biagio, fonduta di fagioloni di Vallepietra “Antichi legumi dei Monti Simbruini” e olio evo novello da oliva itrana.  Faccio un giro e vedo tanti altri piatti interessanti dei ristoranti presenti e banchi di assaggio accattivanti. Ad un certo punto mi sento chiamare e chiedere se voglio far parte della giuria per la finale dei giovani piazzaioli. Accetto molto volentieri. Sei piazzaioli, qualcuno lo conosco già, per tre pizze ognuno.

Le tre pizze sono una uguale per tutti, la classica marinara, la seconda una pizza a scelta, l’ultima da realizzare con i prodotti, uguali per tutti, da scegliere in una scatola ormai chiamata da tutti mistery box. La pizza deve essere chiusa tipo calzone.
La gara è lunga, ci sono giurati che fanno domande in continuazione…. Al primo stop fatto per chiarire i modi di valutazione capisco che sapranno anche di pizza, ma di gusto….. Si va avanti per 5 ore a degustare 18 pizze. Il livello dei ragazzi è molto alto, qualcuno ha sbagliato la marinara ma tutte le pizze a scelta erano perfette.  Calcolando le condizioni logistiche ci sono state pizze davvero molto buone a conferma della loro bravura.
Tra una pausa e l’altra mi rifocillo con qualche stuzzichino preso dai box che mi erano rimasti da visitare e sorseggio una birra.
Arriva la notizia del vincitore fra i giovani cuochi emergenti e con essa l’artefice di tutto quello che accade al Cooking X Art, Luigi Cremona, persona tanto brava quanto magra. A seguire la classifica dei pizzaioli con la quale mi trovo d’accordo. Il vincitore è Valerio Piccirilli, pizzaiolo da Tonda a Roma di Stefano Callegari. Il secondo un ragazzo napoletano che lavora a Firenze, Raffaele Menna, davvero bravo. il terzo è stato una sorpresa. Un ragazzo di colore che lavora a Faenza nella Pizzeria “O Fiore Mio”,  Fanuel Amanuel Tacle che ha eseguito due ottime pizze. Vado via soddisfatto per i numeri di mio cugino, ha finito tutto, e per essermi divertito a fare il giurato e a degustare tante cose buone. Non sbagli un colpo Luigi Cremona, complimenti a te e al tuo prezioso staff. Alla prossima sono pronto come sempre a fare il visitatore ed il giurato.

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi