Benvenuto Brunello 2015

0

Benvenuto Brunello 2015

23° Edizione 21, 22 e 23 Febbraio 2015

Consorzio del Vino Brunello di Montalcino

Piazza Cavour, 8

Montalcino (Si)

www.consorziobrunellodimontalcino.it

Le anteprime di quest’anno consistono nel Brunello di Montalcino 2010 (annata ritenuta dagli esperti a 5 stelle), nel Brunello di Montalcino Riserva 2009, nel Rosso Montalcino 2013, nel Moscadello di Montalcino e nel Sant’Antimo. Se ci fosse stata la possibilità di degustare i vini in maniera decente e non come in discoteca, molto probabilmente ne avrei assaggiati molti di più e avrei descritto i tre giorni singolarmente. Nelle condizioni in cui si è degustato le mie ore passate nelle sale e nel chiostro sono state tante di meno, così raggrupperò i tre giorni in un unico racconto. Per il resto ho fatto visite in aziende e queste le descriverò singolarmente. Il primo giorno era sabato, il mio arrivo è quasi coinciso con l’inizio delle degustazioni riservate alla stampa, adoro i banchi di assaggio, il rapporto con i produttori, ma qui tutto ciò è quasi impossibile, eccetto che nella prima ora dell’apertura; dopo, un ammasso di gente invade tutto e tutti  e diventa quasi impossibile camminare. Scelgo il mio tavolo, consulto il libretto e la gentilezza dei diversi sommelier mi mette subito a disposizione i miei primi assaggi. Tutti i vini degustati nei tre giorni sono diversi, evidenzierò i mie preferiti, sia di quelli degustati al tavolo e sia di quelli nei banchi di assaggio, come al solito da me non avrete la descrizione dei profumi, anche perché eccetto ai sommelier alle prime armi, non importa più a nessuno, beviamo:

Le Ragnaie: Rosso di Montalcino 2012 (86 tra i miei preferiti) – Brunello di Montalcino 2010 (87+) – Brunello di Montalcino Fornace 2010 (93) – Brunello di Montalcino Vecchie Vigne 2010 (89);

Il Marroneto: Rosso di Montalcino Ignaccio 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (87) – Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2010 (93+);

Tiezzi: Rosso di Montalcino Poggio Cerrino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (87) – Brunello di Montalcino Vigna del Soccorso 2010 (92+);

Pietroso: Rosso di Montalcino 2013 (85) – Brunello di Montalcino 2010 (91); Villa Montosoli 2011 (89);

Tenuta Le Potazzine: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (89+);

Salvioni: Brunello di Montalcino 2010 (90+);

Le Chiuse: Rosso di Montalcino 2013 (85+) – Brunello di Montalcino 2010 (89) – Brunello di Montalcino 2009 (90) – Brunello di Montalcino Riserva 2007 (91);

Mastrojanni: Rosso di Montalcino 2013 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (88+) – Brunello di Montalcino Vigna Loreto 2010 (93);

Sesti: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (89+); Brunello di Montalcino Riserva Phenomena 2009 (?? ti aspetterò perché sei un mio mito, oggi in legno è molto invasivo);

Tenuta di Sesta: Rosso di Montalcino 2013 (86 uno dei migliori) – Brunello di Montalcino 2010 (88+) – Brunello di Montalcino Riserva 2009 (89+);

La Rasina: Rosso di Montalcino 2013 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (85+);

Le Macioche: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (86?+) i vini più particolari, i più intriganti di tutto il territorio di Montalcino, a me piacciono, li seguo, li consiglio e ne discuto;

Lisini: Rosso di Montalcino 2013 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (89); Brunello di Montalcino Riserva 2009 (86) – Ugolaia 2009 (91);

Loacker Corte Pavone: Rosso di Montalcino 2013 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (86);

Pacenti  Franco – Canalicchio: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (90);

Poggio di Sotto: Rosso di Montalcino 2012 (85+) – Brunello di Montalcino 2010 (89++ per la fiducia da risentire al più presto);

Querce Bettina: Rosso di Montalcino 2012 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (87+);

San Lorenzo: Rosso di Montalcino 2013 (85+) – Brunello di Montalcino 2010 (89++);

San Polino: Rosso di Montalcino 2010 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (86 +?+?) – Halichrysum 2010 (87++??++);

Uccelliera: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (89);

Ventolaio: Roso di Montalcino 2012 (83) – Brunello di Montalcino (89);

Villa i Cipressi: Rosso di Montalcino 2013 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (88) – Zebras 2010 (90+);

Villa Le Prata: Rosso di Montalcino 2013 (da botte 83?+) – Rosso di Montalcino 2012 (84+) – Brunello di Montalcino 2009 (87) – Brunello di Montalcino 2010 (89) – Massimo Riserva 2007 Brunello di Montalcino (90 solo 600 bottiglie);

Banfi: Poggio alle Mura 2010 (87) – Poggio alle Mura 2009 (89);

Barbi: Rosso di Montalcino 2010 (83) – Brunello di Montalcino Vigna del Fiore 2010 (85) – Brunello di Montalcino Riserva 2008 (88);

Brunelli: Rosso di Montalcino 2013 (85) – Brunello di Montalcino 2010 (90+);

Canalicchio di Sopra: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (86);

Capanna: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (89);

Castello di Romitorio: Rosso di Montalcino 2013 (81) – Brunello di Montalcino 2010 (87) – Brunello di Montalcino Filo di Seta 2010 (89+);

Donatella Cinelli Colombini: Rosso di Montalcino 2012 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (86) – Brunello di Montalcino 2009 (87) – Brunello di Montalcino Primedonne 2010 (89);

Fattoi: Rosso di Montalcino 2013 (83) – Brunello di Montalcino 2010 (89+);

Ferrero: Rosso di Montalcino 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (86) – Brunello di Montalcino Riserva 2009 (87);

Fornacina: Rosso di Montalcino 2013 (85+  tra i più buoni) – Brunello di Montalcino 2010 (87);

Il Poggiolo: Rosso di Montalcino Sassello 2013 (84) – Brunello di Montalcino 2010 (88);

La Gerla: Rosso di Montalcino 2013 (86 davvero il migliore) – Brunello di Montalcino 2010 (89+);

La Lecciaia: Brunello di Montalcino 2010 (86) – Brunello di Montalcino V. Manapetra 2010 (88+) – Brunello di Montalcino Riserva 2009 (86) – Brunello di Montalcino V. Manapetra 2009 (89+).

Alla fine di tutto ciò ho pensato: ma queste 5 stelle dove sono? Sono in quelli che mi sono piaciuti tantissimo, per il resto il livello è molto alto e si dovrà aspettare ancora, pochi mi hanno deluso, questo a garanzia che davvero sia una grande annata.  Ho pensato anche che la bistrattata annata 2009 si difende bene in alcune riserve, forse non dureranno tanto ma oggi non sono male. Adesso un augurio ai lavori nella chiesa di Sant’Agostino,  che finiscano presto e che quindi si trovi una soluzione per i locali delle anteprime, non è giusto degustare vini di tale livello in condizioni di affollamento come se si fosse in una fiera. Montalcino è bella sempre, in questi giorni acquista un fascino particolare, i produttori e i cittadini tutti, sono orgogliosi di accogliere così tanta gente, quindi sta a voi metterla nelle condizioni migliori per esaltare ancora di più questo vino conosciuto in tutto il mondo.

 

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi