Bar Rouge et Noir a Brindisi

0

Bar Rouge et Noir

Via Santi, 15

Brindisi

Dopo un viaggio aereo da Roma a Brindisi di sette ore, causa nebbia, la mattinata era considerata persa. Nei miei appunti avevo questo bar al centro di Brindisi, quindi calcolo i chilometri ed essendo vicino si va. In una Brindisi che alle 14 di una metà ottobre è deserta, con temperature vicino ai 30° gradi, vedere il dehors di questo bar contornato di piante è l’ideale per fare il punto della situazione e rilassarsi un po’. Non c’è solo un bel dehors, c’è anche un banco pasticceria ad ispirarmi. Anche se la vista ci diceva di provare i dolci, ci andava qualcosa di fresco e una bella birra con un panciotto salato è stata la giusta scelta. Mentre stavamo degustando il nostro salato, sentivo la voglia di andare a conoscere meglio quell’uomo che stava nel bar. L’uomo era Romolo Specchia, gestore del bar da 50 anni circa. Con grande modestia ci spiega le sue creazioni, omaggiandoci di un bignè alla crema chantilly davvero buono. Ci diciamo che dobbiamo assaggiare più cose possibili e ordiniamo caffè e cappuccino da provare con un cornetto alla crema (particolare, forse loro lo fano così). E’ la crema a convincermi ancora di più. Buonissimo un dolce fritto con l’uvetta e la crema. Da farci un bis, così come buoni sono anche i piccoli cannolini. Biscotti e pasta di mandorle di livello. Il cappuccino è cremoso e intenso da lasciare i cosiddetti baffi del latte. Anche il caffè è ottimo. Romolo ci racconta anche delle sue esperienze in cucina che oggi, essendo domenica, non ha aperta. In ogni caso primi piatti ed il pesce si possono mangiare a pranzo al Rouge et Noir. Sarà stato il senso di rilassatezza provata, sarà stata la simpatia del signor Romolo, sarà stato quel che si vuole, questo bar mi ha convinto davvero. Lo suggerisco per appuntamenti di lavoro, oltre che per le ottime colazioni.

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi