Azienda dell’anno 2014: Gianfranco Fino a Sava (Ta).

0

Gianfranco Fino & Simona Natale

Via Piave, 12

74028 Sava (Ta)

Tel. 0997773970

www.gianfrancofino.it

E’ un ricordo di Sava (Ta), quando andavo a comprare del vino rosso sfuso per il mio vecchio lavoro. Ricordo, come fosse ieri, il giorno che mi portarono a vedere le vigne ad alberello. Le ultime volte che andai era agli inizi degli anni 2000, calcolando quindi che la prima annata dell’Es è il 2004, credo che il sogno di andare a trovare Gianfranco Fino e Simona Natale lo potrei aver già esaudito. Credo di no e comunque mi resta ancora la voglia di andare a trovare queste due persone stupende. La prima volta che conobbi questi due grandissimi personaggi eravamo sotto i garage dell’Auditorium a una degustazione di Luca Maroni. In quelle occasioni si scopre sempre qualcosa di buono, loro avevano appunto l’Es 2004 e per me fu una folgorazione. Li guardai negli occhi dicendogli: “Voi due siete due pazzi”. Lui si mise a ridere, da quel giorno è nato un rapporto bellissimo. Le annate dell’Es si sono susseguite negli anni ed è sempre più buono, fino a diventare il vino che negli ultimi 4 anni (credo) mette d’accordo tutte le guide e risulta sempre il migliore di tutti. Loro poi producono un altro vino dal nome Jo, un Negroamaro e a volte, nei primi assaggi di ogni annata, mi ha fatto pensare che potrebbe superare il suo fratello maggiore. Poi nel tempo però resta indietro pur essendo sempre un gran vino. Lo bevo infatti ogni volta subito e mi chiedo sempre come potrebbe essere nel tempo. Quest’anno poi sono uscite due bottiglie nuove. Una dedicata a Simona porta il suo nome, Simona Natale Rosé Pas Dosé. E’ uno spumante da Metodo Classico prodotto da uve di Negroamaro. Ho avuto l’onore di aprirne due bottiglie durante due degustazioni diverse. Fu in particolare alla prima che mi uscì anche una lacrimuccia, ci sta e non ci posso fare nulla. Solo in magnum e sole 700 bottiglie, uno spumante che ancora nelle sue spigolature promette faville. Poi in ultimo, quest’anno ho degustato diverse volte il loro vino dolce, è tra i miei tre vini dolci dell’anno. Il nome è ES più Sole, da uve Primitivo. Come ho scritto nell’articolo del vino dolce dell’anno, dico che Simona e Gianfranco hanno rubato un pezzetto di sole, mettendolo nel bicchiere. Il sole dà calore, voglia di vivere, bellezza, fa crescere le piante, fa crescere l’amore e in me è nato un’amore per l’Es più Sole.

ES, come dice Gianfranco nel suo sito. Es secondo Freud: E’ istinto e passione sfrenata (la stessa con cui è stato prodotto questo vino) senza condizioni, senza regole,al di là dello spazio e del tempo, della logica e della morale. Non conosce il bene, né il male. L’Es, sottostà ad un solo principio: “IL PIACERE”. Bere Es è stato sempre infatti un piacere fin da quel primo giorno del 2004.

Jo: questo nome viene dal mare Ionio e dal sinonimo di Jonico che indica il Negroamaro, ma a me viene da pensare che Jo significhi: “Io farò grandi vini e l’inizio siete voi Es e Io …” ops Jo.

Simona Natale Rosé Pas Dosé : Lo spumante, il divertimento, il piacere, la vita che ha uno spumante nei suoi movimenti in bottiglia, la vita, la gioia che dimostra quando si aprono bottiglie così. Giusto dedicarlo a lei, sua moglie Simona, che dietro ai banchi di assaggio porta sempre quel sorriso che è gioia e vita.

Es più Sole: il vino dolce, un vino FANTASTICO. Il vino che mancava a completare la gamma di un’azienda fantastica, la mia azienda dell’anno 2014.

In questi giorni ho visto un altro vino dal nome Se, non ne so nulla ma sono sicuro che sarà come gli altri un vino che mi conquisterà. Come mi conquistarono questi due personaggi 10 anni fa. Se: quindi Se … Dio vorrà prima o poi verrò a visitare e trovare voi nella vostra azienda che per questo 2014 è una delle mie tre aziende dell’anno

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi