31° rassegna Müller Thurgau vino di montagna tante emozioni da raccontare

0

31° rassegna Müller Thurgau vino di montagna
28 giugno – 1 luglio 2018
Cembra (Tn)
www.mostramullerthurgau.it

Di ritorno verso casa mi ero messo a scrivere della 31esima rassegna Müller Thurgau, vino di montagna. E’ stata la mia terza rassegna e dopo 5 giorni stupendi e pieni di emozioni, a volte da restare senza fiato, già penso a quella del prossimo anno.
Vi ho già parlato della visita e della degustazione alla Baita delle Forche, ma ho ancora tante cose da raccontare e prossimamente lo farò.

Veniamo ai Müller Thurgau: sono state tre annate ognuna diversa dall’altra.

Alcuni tra i 2016 sono stati premiati, segno che l’attesa ha dato i suoi frutti, come immaginavo. Per l’annata successiva invece (2017), occorre fare un distinguo: i Muller in purezza hanno dimostrato quella semplicità, piacevolezza e bevibilità tipica di un vino di montagna, da bere con la giusta compagnia, come quella che ho trovato in quei giorni nel comitato della rassegna. Dei “Muller e non solo” non mi espongo.

Di seguito i miei preferiti:

 

  • Müller Thurgau Vigneti delle Dolomiti IGT 2017 di Società Agricola Fratelli Pelz S.S. (87+);
  • Müller Thurgau Pietramontis Trentino DOC Superiore Valle di Cembra 2016 di Villa Corniole (87);
  • Müller Thurgau Casata Monfort Trentino DOC 2017 di Cantine Monfort (86+);
  • Müller Thurgau Alto Adige Val Venosta DOC 2017 di Azienda Agricola Unterortl – Castel Juval (86);
  • Müller Thurgau Alto Adige Valle d’Isarco DOC 2017 di Abbazia di Novacella (86);
  • Müller Thurgau Vigneti delle Dolomiti IGT 2017 di Azienda Agricola Francesco Moser (85+);
  • 2017 Hagnauer Burgstall Müller Thurgau Edition di Winzerverein Hagnau (86+).

Eccovi anche il comunicato stampa con l’elenco delle 18 medaglie d’oro assegnate:

UN’EDIZIONE TUTTA D’ORO PER IL 15° CONCORSO INTERNAZIONALE VINI MÜLLER THURGAU

Standard qualitativi davvero elevati hanno portato a consegnare solo Medaglie d’Oro quest’anno. Tutti i 18 vini premiati hanno infatti ottenuto un punteggio superiore agli 85,5 punti.

Cembra di Cembra Lisignago (TN), 30 giugno 2018 – Si è svolta ieri sera, venerdì 29 giugno, la premiazione del 15° Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau, uno dei momenti più attesi della 31° edizione della rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna, organizzata dal Comitato Mostra Valle di Cembra con il supporto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.

Sui 60 vini in gara, provenienti da Trentino, Alto Adige, Veneto, Repubblica Ceca e Germania, 18 hanno ottenuto la Medaglia d’Oro grazie ad un punteggio superiore agli 85,5 punti.

“Un risultato eccezionale a cui non avevamo mai assistito – ha commentato Mattia Clementi, Presidente del Comitato Mostra – che conferma ancora una volta la crescente qualità dei vini in concorso, tanto che – ha aggiunto – sono diverse le etichette alle quali non abbiamo potuto assegnare Medaglie d’Oro e Medaglie d’Argento per via dei limiti stabiliti dal metodo di valutazione a cui facciamo riferimento, che impone di non premiare oltre il 30% dei vini in concorso”.

A ricevere la Medaglia d’Oro, in particolare, 10 vini trentini (Müller Thurgau Zeveri Trentino DOC Superiore 2017 di Cavit; Müller Thurgau Vigna Rio Romini Trentino DOC 2017 di Vivallis; Müller Thurgau Pietramontis Trentino DOC Superiore Valle di Cembra 2016 di Villa Corniole; Müller Thurgau Trentino DOC 2017 di Gaierhof; Müller Thurgau Trentino DOC 2017 di Fondazione Mach; Müller Thurgau Vigneti delle Dolomiti IGT 2017 di Azienda Agricola Francesco Moser; Müller Thurgau 1339 Trentino DOC 2017 di Cantina Sociale di Trento; Müller Thurgau Casata Monfort Trentino DOC 2017 di Cantine Monfort; Müller Thurgau Vigneti delle Dolomiti IGT 2017 di Società Agricola Fratelli Pelz S.S. e Müller Thurgau Cantina di Montagna Trentino DOC 2017 di Cembra cantina di montagna), 5 altoatesini (Müller Thurgau Alto Adige Val Venosta DOC 2017 di Azienda Agricola Unterortl – Castel Juval; Müller Thurgau Alto Adige DOC 2017 di Hans Rottensteiner; Müller Thurgau Aristos Alto Adige Valle Isarco DOC 2017 di Cantina Produttori Valle Isarco; Müller Thurgau Graun Alto Adige DOC 2016 di Cantina Produttori Cortaccia e Müller Thurgau Alto Adige Valle d’Isarco DOC 2017 di Abbazia di Novacella) e 3 tedeschi (2017 Hagnauer Sonnenufer Müller Thurgau trocken secco  e 2017 Hagnauer Burgstall Müller Thurgau Fass 247 secco di Winzerverein Hagnau e 2017 Anselmann Müller Thurgau Rivaner troken – Edenheimer Ordengut secco di Weingut Anselmann).

I punteggi sono stati assegnati da una commissione di qualità composta da 18 membri suddivisi in 9 enologi, 4 degustatori – in rappresentanza delle diverse associazioni di sommelier presenti, ovvero ASPI, AIS, FIS e ONAV – e 5 giornalisti della stampa di settore, attraverso degustazioni alla cieca organizzate secondo il metodo di valutazione dell’Unione Internazionale Enologi in cui ogni vino viene analizzato nel suo complesso, prendendo in considerazione vista, olfatto, gusto e gusto-olfatto.

“Per la prima volta – ha concluso Mattia Clementi –  sono stati premiati anche vini dell’annata precedente, e dunque del 2016. Un risultato interessante, considerando che il Müller Thurgau è un vino che va tendenzialmente consumato giovane, che attesta non solo le grandi potenzialità delle zone maggiormente vocate ma anche il lavoro svolto negli ultimi anni, sia dai produttori sia dalla nostra Rassegna, fortemente impegnata ad offrire indicazioni precise e puntuali per aumentare costantemente la qualità delle produzioni.

Ufficio stampa Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – Manifestazioni enologiche provinciali
Stefania Casagranda | 393 9994515
press@stradavinotrentino.com

__________________________________________________________________

Ottima l’organizzazione nelle cinque giornate di rassegna; nessun attimo di pausa, un moto perpetuo tra degustazioni, giro tra le vigne in bicicletta assistita, elicottero (FANTASTICO), passeggiate nei boschi. Tutto questo nel meraviglioso contesto della Val di Cembra, un posto veramente incantevole.

Nessuna foto, per quanto bella (a proposito, se volete potete vederle qui), potrà mai descrivere questi luoghi stupendi. Sono passati tre anni eppure sembra sempre la prima volta: cambiano i giochi di luce, i colori, le emozioni e l’energia che trasmette la Val di Cembra.

Vado via con la speranza (certezza?) di tornare a metà ottobre, per vivere ancora momenti fantastici in un altro periodo dell’anno.

Grazie a tutti i componenti del comitato, in particolare a tutti i volontari che offrono il loro tempo e le loro fatiche per far sì che tutto si svolga al meglio. E, come ogni anno, lo è stato, per questo mi complimento con Mattia Clementi, presidente della manifestazione e con tutto il suo entourage.

Grazie anche a Sara Pedri e a Laura Paolazzi.

Inizio a fare il conto alla rovescia per il mio ritorno.

Nel frattempo, se non avete ancora programmato le vacanze, fatevi un bel giro in Val di Cembra, ne rimarrete entusiasti!

Pasquale Pace

Pasquale Pace

Il Gourmet Errante, è ciò che faccio da sempre per passione. Ho avuto l'opportunità di degustare tanti vini e prodotti e di passare bellissimi momenti di confronto, discussione e allegria con produttori e artigiani di tutta Italia. Ho vissuto l’evoluzione di molte aziende e nel corso degli anni la curiosità, la ricerca e le scoperte mi hanno portato a disegnare una mappa di emozioni, fatta di persone e storie, che ho sempre cercato di comunicare e promuovere.
Pasquale Pace
Share.

Leave A Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi